A Predazzo non mancano le previsioni meteo

Da il 2 marzo 2009

stazione meteo A Predazzo non mancano le previsioni meteoPREDAZZO – Anche loro potrebbero essere ospiti fissi della trasmissione Rai «Che tempo che fa», condotta da Fabio Fazio . Sono medici, operai, artigiani con una passione in comune: le previsioni meteorologiche. In giardino o vicino all’orto hanno collocato le loro stazioni di rilevamento. E così tengono sotto controllo nuvole, pressione, sole e vento.

Non vogliono soffiare il posto di lavoro, nella rete pubblica, al meteorologo col cravattino, Luca Mercalli , né vogliono fare concorrenza agli esperti di Meteotrentino. «Si tratta solo di un passatempo», assicurano. Anche se è inevitabile essere fermati per strada da amici e conoscenti, curiosi di sapere se il giorno dopo è il caso di organizzare qualche ora sugli sci o in bici, anziché davanti al caminetto di casa. Si chiamano Fulvio Bruni, Michele Gravina, Michele Guadagnini, Giovanni Cattaneo e Andrea Amort. Insieme costituiscono l’avanguardia dei «meteorologi del tempo libero». Sono tutti della Valle di Fiemme, ma il loro obiettivo è di garantire il servizio di previsioni a tutto il territorio provinciale. Ognuno di loro ha fatto un investimento per la stazione di rilevamento e per il collegamento con il computer (si possono spendere fino a 1.000 o 1.500 euro). All’esterno si registrano i mutamenti climatici e all’interno i dati vengono registrati dal software che li manda in internet in tempo reale. Gli aggiornamenti vengono fatti, in maniera automatica, ogni cinque minuti. «C’è chi è appassionato di fotoritocco, chi di ciclismo. Noi siamo appassionati di meteorologia» racconta Fulvio Bruni. «Il nostro, senza pretese, può essere un servizio ai cittadini». Si guarda fuori dalla finestra per vedere che tempo che fa. Poi ci si mette al computer e si controlla cosa dicono quelli del network. Questi i siti web consultabili: http://meteopredazzo.altervista.org  http://www.predazzo-meteo.it http://www.predameteo.it http://www.meteocavalese.it http://daianometeo.altervista.org La passione per l’aria, il cielo e le sue sorprese – fanno sapere – è nata quasi per caso. Nella vita i meteorologi fiemmesi fanno tutt’altro. Quando non sta davanti al computer o nei pressi della sua stazione di rilevamento, Fulvio Bruni, 30 anni di Predazzo, si dedica a tutt’altro. Lui, di professione, è falegname. Michele Gravina, 42 anni, sempre di Predazzo, è medico. Il più giovane della compagnia è Michele Guadagnini, 20 anni, marmista. Poi ci sono Giovanni Cattaneo, 30 anni, operaio di Cavalese e Andrea Amort, 42 anni di Daiano, soccorritore del 118. I cinque appassionati si sono incontrati su un forum nazionale. Al momento offrono il servizio previsioni per alcune località della valle. Ma l’obiettivo è di creare un network di appassionati in modo da «coprire» le principali località del Trentino. «Pensiamo ad un gruppo di venti osservatori del tempo. Stiamo già raccogliendo adesioni. Potremmo partire già quest’anno, a primavera inoltrata».

A. Tom. (L’Adige)

Questo articolo è già stato letto 2824 volte!

Commenti

commenti

About mauro morandini

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi