Aiutiamo la ricerca con le mele AISM in piazza a Predazzo

Da il 28 settembre 2016
mele-aism

Questo articolo è già stato letto 55928 volte!

Tornano in Piazza a Predazzo i volontari di AISM nelle giornate del 30.9 – 2 – 3  ottobre.

Questi i punti di solidarietà che sono stati organizzati:

venerdì 30 settembre dalle 16 alle 19 e

sabato 1 ottobre dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 19 davanti alla Fam. Cooperativa

domenica 2 ottobre dopo le S.S. Messe in piazza

I 10.000 volontari dell’Associazione insieme al testimonial chef Alessandro Borghese per l’iniziativa di solidarietà a sostegno della ricerca e di progetti a favore dei giovani con SM. Segna in agenda la data!

Nelle altre piazze italiane l’appuntamento è per sabato 1, domenica 2 e martedì 4 ottobre, in concomitanza con le celebrazioni del #DonoDay2016 istituito dal Parlamento italiano, torna in 5.000 piazze italiane La Mela di AISM.

L’iniziativa di solidarietà – che si svolge sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, ed è promossa da AISM – Associazione Italiana Sclerosi Multipla e dalla sua Fondazione – FISM, con il patrocinio di Pubblicità Progresso Fondazione per la Comunicazione Sociale - nasce per garantire sostegno alla ricerca scientifica sulla sclerosi multipla e per far vivere tutti i progetti di AISM a supporto dei giovani con SM.
Proprio per i giovani con sclerosi multipla, chef Alessandro Borghese anche quest’anno scende in piazza con AISM. Accanto a lui i 10mila volontari dell’Associazione, vera e insostituibile anima dell’evento. 

 Trova la piazza più vicina a te
(Elenco in aggiornamento continuo, se non trovi il tuo Comune contatta la Sezione della tua Provincia) 
20160926 865 Aiutiamo la ricerca con le mele AISM in piazza a Predazzo

In Italia 110mila persone sono colpite da sclerosi multipla. Si registrano 3.400 nuove diagnosi l’anno, 1 ogni 3 ore. 2/3 delle persone colpite sono donne, il 5% sono in età pediatrica  e oltre il 50% sono giovani tra i 20 e i 40 anni. Tantissime le persone con SM nel nostro Paese; l’Italia è a rischio medio-alto con pesanti costi per il SSN: di quasi 5 miliardi di euro l’anno è il costo sociale della malattia. Sono questi i numeri della sclerosi multipla tratti dal Barometro 2016 di AISM – Associazione Italiana Sclerosi Multipla, che rilevano una fotografia assolutamente nuova della Sclerosi Multipla, cronica, imprevedibile e spesso invalidante, prima causa di invalità tra i giovani dopo gli incidenti stradali.

SMS Solidale per la ricerca sulla SM Pediatrica
Dal 25 settembre al 5 ottobre all’evento La Mela di AISM è legato anche l’SMS solidale 45502 del valore di 2 euro. Per ciascun SMS inviato da cellulari TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile, CoopVoce ,Tiscali  e per ciascuna chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa Vodafone e TWT sarà possibile sostenere la ricerca sulla sclerosi multipla pediatrica, un fenomeno sottovalutato in passato, che coinvogle fino a 11.000 bambini in Italia. Sarà di 2 o 5 euro per ciascuna chiamata fatta sempre allo stesso numero 45502 da rete fissa TIM, Infostrada, Fastweb e Tiscali.

In Piazza per sostenere i Progetti di AISM
La “Mela di AISM“ nasce non solo per garantire sostegno alla ricerca sulla sclerosi multipla ma per far vivere tutti i Progetti di AISM a supporto dei giovani con SM: sportelli informativi e di orientamento, convegni sul territorio che garantiscono un costante dialogo con ricercatori, esperti, altri giovani con cui confrontare le proprie esperienze di vita, prodotti editoriali pensati per rispondere a quesiti e problemi che si presentano nella  loro quotidianità, sia sanitaria, sia sociale e lavorativa, un blog (www.giovanioltrelasm.it) dove tutti possono “raccontarsi”, riconoscersi e “sentirsi a casa”.

20160926 307 Aiutiamo la ricerca con le mele AISM in piazza a Predazzo

La Ricerca di AISM
La ricerca negli ultimi anni ha fatto molti progressi. Esistono terapie in grado di rallentare la progressione della malattia e di migliorare la qualità di vita delle persone. Ma la causa e la cura risolutiva non sono state ancora trovate. Per questo è fondamentale sostenere la ricerca scientifica: per garantire oggi una migliore qualità di vita, per trovare nuovi trattamenti sempre più efficaci domani, per trovare la causa della SM e la cura risolutiva in un futuro sempre più vicino. Ogni anno AISM mette a disposizione dei ricercatori oltre 4 milioni di euro e si impegna a promuovere e a dare spazio a giovani ricercatori che sempre di più aderiscono e partecipano ai Bandi di ricerca e ai progetti speciali della FISM (Fondazione Italiana Sclerosi Multipla). Dal 1987 a oggi Aism attraverso FISM ha finanziato 374 giovani ricercatori e il 76% continua a svolgere studi sulla sclerosi multipla.

 

10 mila i volontari dell’Assocazione saranno affiancati nelle piazze italiane da tanti altri volontari che si mettono a disposizione per La Mela di AISM: Istituto Nazionale del Nastro Azzurro, Associazione Nazionale del Fante, Associazione Nazionale Marinai d’Italia, Associazione Arma Aeronautica, Associazione Nazionale Carabinieri, Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia, Associazione Nazionale Bersaglieri, Associazione Nazionale Carristi, Unione Nazionale Sottufficiali Italiani, Associazione Nazionale della Polizia di Stato, Associazione Nazionale Cavalieri al Merito Della Repubblica Italiana, Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco, Associazione Nazionale Vigili del Fuoco Volontari, Croce Rossa Italiana, Segretariato Italiano Giovani Medici, Progetto Assistenza, Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia, le Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile.

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi