Alessandro Pittin cade in allenamento sul trampolino grande di Predazzo

Da il 18 gennaio 2012

%name Alessandro Pittin cade in allenamento sul trampolino grande di PredazzoIncidente in allenamento sul trampolino grande di Predazzo per il 21enne, reduce dallo storico tris nella combinata nordica. Escluse fratture, solo una forte contusione al braccio e diverse escoriazioni

La paura dopo il trionfo. Reduce dalle tre storiche vittorie in fila in coppa del mondo nella combinata nordica (un italiano non aveva ancora vinto una prova), Alessandro Pittin è caduto dal trampolino mentre si allenava martedì a Predazzo. Il 21enne finanziere è stato subito portato in ospedale dove fortunatamente sono state escluse fratture, ma solo una forte contusione al braccio – gonfio dopo la caduta – e diverse escoriazioni.

Fabian Ebenhoch, allenatore responsabile della combinata nordica italiana, spiega la dinamica della caduta: “Alessandro è uscito dal trampolino leggermente fuori assetto verso destra. Questo è insolito perchè quando esce dal dente in maniera assimmetrica generalmente lo fa dalla parte opposta. Durante il volo gli sci hanno iniziato a ballare e lo abbiamo visto inclinarsi verso sinistra. Si è inclinato sempre di più e alla fine ha perso il controllo atterrando con il lato sinistro del corpo.”

Pittin ha l’avambraccio sinistro escoriato, così come il gluteo e il fianco sinistro doloranti. Sono esclusi fratture, traumi interni e lesioni alle articolazioni. Ancora incertezza riguardo i tempi di recupero, ma in casa Italia dopo il grande spavento il morale è già tornato a rialzarsi. ”Con Alessandroabbiamo già scherzato su questo fatto prosegue Ebenhoch ”perchè adesso ci saranno due weekend senza competizioni. Abbiamo detto che se doveva cadere durante la stagione ha scelto proprio il momento migliore, perchè non capiterà più di avere così tanto spazio per recuperare fisicamente come ora”.

Se il fisico non desta particolari preoccupazioni, il lavoro più importante dovrà essere fatto sul piano mentale. “Conosco Alessandro” dice Ebenhoch “e so che tiene sempre duro. Imposteremo subito un lavoro per ridargli la fiducia che aveva trovato nel salto anche perchè tutti i trampolini su cui si gareggerà a febbraio sono difficilissimi per lui dal punto di vista tecnico. Ora dobbiamo solo sperare che lui riesca a reagire bene“.

Questo articolo è già stato letto 1709 volte!

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi