Avvisi parrocchiali e video Salvatore Mellone

Da il 18 aprile 2015
salvatore mellone barletta

19 aprile – 26 aprile

La Messa di lunedì ad ore 18.00 avrà un particolare ricordo per i nostri missionari

Domani, domenica dalle ore 10.00 alle 12.00 sarà aperto il mercatino del dolce per beneficenza organizzato dai ragazzi delle Scuole Medie di Predazzo. Vedi locandina in fondo.

—————————–

L’apertura del telegiornale del 16 aprile è dedicata alla storia di Salvatore Mellone, il trentottente di Barletta gravemente malato.

Dopo averlo ordinato diacono Mons. Giovan Battista Pichierri, arcivescovo di Trani-Barletta-Bisceglie, lo ha ordinato oggi sacerdote per sempre. E poco fa il neo-presbitero, a chiusura della celebrazione avvenuta in casa sua a causa delle condizioni fisiche, ha impartito la sua prima benedizione a Papa Francesco, cosi’ come lo stesso pontefice gli aveva chiesto nei giorni scorsi al telefono. Una cerimonia commovente e piena di fede allo stesso tempo per coronare il sogno di vita di Don Salvatore e che vogliamo riviviere insieme con voi.

«Scenda sul Papa la benedizione di Dio onnipotente». Questa la prima benedizione di don Salvatore Mellone, malato terminale di cancro, alla fine della messa nella sua casa di Barletta nel corso della quale è stato ordinato sacerdote con due anni d’anticipo rispetto all’iter normale.

Fede, fame di Dio, fiducia nell’uomo. Salvatore Mellone ha 38 anni, un male incurabile diagnosticato cinque anni fa e ora in fase terminale. Un paradosso tutto umano: bene e male convivono nello stesso corpo, in maniera così forte e resistente che l’uno non riesce a sconfiggere l’altro. Ma una vittoria ieri pomeriggio c’è stata, quella del desiderio più grande di Salvatore Mellone, essere ordinato sacerdote. E così, dopo aver ricevuto i ministeri del Lettorato e dell’Accolitato martedì e l’ordine sacro del Diaconato mercoledì, ieri il seminarista barlettano ha ricevuto il Presbiterato nel corso di celebrazioni eucaristiche nella propria abitazione, in cui ha pronunciato la sua prima benedizione, rivolta a Papa Francesco.
Salvatore Mellone, malato in stato terminale, ordinato presbitero a Barletta

Hanno assistito alla celebrazione quasi 600 persone, accorse nella Chiesa del SS. Crocifisso, dove è stato installato un maxi-schermo. A prendere la decisione dell’ordine presbiterale l’arcivescovo Giovanni Battista Pichierri, il quale ha spiegato che «Salvatore, anche nella malattia, ha vissuto intensamente la sua preparazione al sacerdozio, per cui abbiamo ritenuto opportuno di ordinarlo presbitero, per dare gloria alla SS. Trinità e per l’edificazione del nostro presbiterio e del popolo di Dio. Abbiamo ottenuto il parere favorevole della Congregazione del Clero e del Rettore del Seminario Regionale di Molfetta; i presbiteri diocesani che ho potuto sentire mi hanno confortato con il loro beneplacito. Il sacerdozio ministeriale è un dono. Il diacono Salvatore è stato scelto da Gesù Cristo e secondo il giudizio di coloro che hanno attestato la sua formazione. Il presbitero è il buon pastore del gregge».

La vita di Salvatore Mellone, che lo ha visto anche giornalista e poeta, è giunta così all’apice vocazionale; Don Salvatore è uscito dai territori della sofferenza e ha cominciato un percorso sereno verso la fine della vita terrena, quella a cui ogni essere umano è chiamato a prepararsi ineluttabilmente. Realizzato il progetto di Dio sulla sua persona, Don Salvatore chiude recitando un passo di San Paolo: «Sono persuaso che né morte, né vita, né angeli, né principati, né presente, né avvenire, né altezza, né profondità potrà mai separarci dall’amore di Dio». Un amore incondizionato che permea l’essere terreno nella sua perfettibilità; un amore costitutivo della vita celeste, sostanziale e saziante. E così ieri Salvatore, Don Salvatore, ha saziato la sua anima, accompagnato da un’intera comunità che si è commossa con e per lui.

—————————————–0———————————————

mercatino del dolce ragazzi medie Avvisi parrocchiali e video Salvatore Mellone

Questo articolo è già stato letto 79014 volte!

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi