Bilancio positivo per la Famiglia cooperativa Val di Fiemme in assemblea a Tesero

Da il 25 aprile 2010
  • famiglia cooperativa Bilancio positivo per la Famiglia cooperativa Val di Fiemme in assemblea a Tesero  TESERO – Erano 289, con 96 deleghe, per complessivi 386 votanti, i soci intervenuti ieri pomeriggio a Tesero, al teatro comunale, all’assemblea annuale ordinaria della Famiglia cooperativa Val di Fiemme, che ha presentato il bilancio chiuso al 31 dicembre 2009. Una annata sicuramente positiva, con un leggero aumento delle vendite, passate da 11.567.858 euro a 11.671.991, un margine operativo lordo di 2.916.314 euro e un utile di esercizio pari a 299.854 euro. Un risultato quindi più che soddisfacente, nonostante il momento economico non favorevole, che, a livello nazionale, continua a pesare su famiglie e imprese, anche se la valle di Fiemme sembra risentire meno della attuale difficile congiuntura. Non ha nascosto le difficoltà del momento il presidente Mario Ventura , in una corposa relazione, che ha confermato comunque il buon andamento della società, dovuto principalmente alla fedeltà di soci e clienti e ad una gestione oculata da parte del consiglio di amministrazione. Ben 2.983 i soci (110 i nuovi entrati l’anno scorso), distribuiti sul territorio di competenza, con i punti vendita di Predazzo, Bellamonte, Ziano, Panchià, Tesero e Lago, oltre al magazzino agrario di Tesero. I dipendenti sono 61 (un direttore, quattro impiegati amministrativi, sette responsabili dei punti vendita e 49 collaboratori). Una strategia commerciale, ha ricordato Ventura, sempre più rivolta a soddisfare la base sociale, con sconti e omaggi che l’anno scorso hanno superato i 280.000 euro, senza dimenticare il buono sconto fedeltà, per altri 40.000 euro distribuiti tra coloro che, dal 1° gennaio al 31 dicembre, hanno speso almeno mille euro, e lo sconto mensile del dieci per cento. È rientrata la diatriba con il Sait (la Cooperativa aveva minacciato di andarsene), dopo che il presidente Giorgio Fiorini ha dato le garanzie richieste. Per il futuro, l’obiettivo di fondo resta quello di migliorare la rete distributiva, attraverso investimenti mirati, sperando che finalmente si risolva il problema legato al nuovo punto vendita di Tesero, da anni in attesa di risposte concrete e per il quale sembra (il condizionale è ancora d’obbligo) si possa sperare in un nuovo insediamento in piazza Cesare Battisti. Dopo la dettagliata, esauriente illustrazione del bilancio da parte del ragionier Fedrizzi della Federazione, l’intervento del bravo direttore Tiziano Facchini , la lettura della relazione del responsabile del controllo contabile Renzo Dorna e un breve dibattito, tutto è stato approvato con voto unanime. Infine sono stati premiati con una targa i soci da 50 anni (presenti solo in cinque su tredici): Angelo Guadagnini e Luciano Felicetti di Predazzo, Giulio Giacomuzzi, Ferruccio Mich, Agostino Vanzetta, Paolo Vanzetta e Carlo Volcan di Ziano, Valerio Del Marco, Francesco Doliana, Giuseppina Deflorian, Francesco Mich, Giuliano Trettel e Agostino Zeni di Tesero. Infine, sono stati confermati quattro dei cinque consiglieri uscenti, Luigi Dellantonio di Predazzo (vicepresidente), Emilio Partel e Carlo Zorzi di Ziano e Francesco Porta , consigliere esterno, mentre al posto di Defrancesco Deflorian è stata eletta ex novo (per dieci voti di differenza) Anna Defrancesco .
  • MARIO FELICETTI

Questo articolo è già stato letto 1916 volte!

Commenti

commenti

About mauro morandini

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi