Caro figlio da 18 giga

Da il 10 luglio 2012

%name Caro figlio da 18 gigaLettera di un genitore al figlio cresciuto a pane e computer che entra nell’età adulta. Per provare a dire con un sorriso qualcosa di importante

Come provare a scrivere qualcosa di importante a un ragazzo di oggi, cresciuto a pane e computer, che compie 18 anni? È quanto prova a fare un papà in questa lettera che ci è arrivata «per conoscenza». La proponiamo a tutti i genitori invitando chi vuole ad aggiungere nei commentri anche il suo messaggio.

Figlio carissimo,

è il tuo computer che ti parla; quindi esci dallo standby e attiva il bluetooth.

Sono molto contento che tu abbia raggiunto i 18 giga!

La mia ram oggi torna alla tua prima configurazione, quando hai emesso i primi byte e hai iniziato a navigare.

Ho tante cartelle piene di bei record della tua crescita e solo io conosco le mega gioie che hai dato alla tua scheda madre e al tuo server… Ma ora smetto, che mi zampillano i cristalli liquidi del monitor!

Esco quindi dall’archivio e carico il browser per considerare il futuro che ti sta davanti.

Per prima cosa vorrei ringraziare insieme a te il grande Steve Jobs che ci ha creati, che continua ad aggiornarci e ci installa gli antivirus.

In secondo luogo, elabora: hai tutta la rete davanti, non perdere la connessione e ricordati che sei espandibile e dopo i 18, a Steve piacendo, avrai i 19 giga e poi i 20 e così via… quindi, usa il processore!

A questo punto mi perdonerai, ma chi ha il mio vecchio sistema operativo sente il bisogno di condividere qualche consiglio.

Cercherò di zippare per non intasarti la CPU.

1. Elabora di giorno e ricarica le batterie di notte, se vuoi davvero diventare smart ed essere sempre al desktop;

2. Viviamo tutti in un grande network, in cui ciascuno è unico e non clonabile ma… sempre dentro Ubuntu (scusa Steve, è un modo di dire…);

3. se vuoi davvero essere libero e wireless cerca la verità e chatta con chi ha più cronologia di te;

4. Vivere è scegliere; quindi appassionati al lento e a volte faticoso lavoro della configurazione del tuo profilo utente: è una temp impiegata bene (e cancella una buona volta dai preferiti il link a Grepolis!).

Ora ti riduco a icona e schiaccio ESC. Salva, se credi, i miei allegati, che spero ti serviranno.

Auguri ancora per i tuoi 18 giga con tutto il mio hard disk!

Mac&pac

P.S. La lettera sembra una presa per il mouse, ma è solo un modo per dirti: I PAD YOU!

Stefano Camasta – vinonuovo.it

Questo articolo è già stato letto 1573 volte!

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi