Con i boschi certificati della Magnifica Comunità di Fiemme, L’Italia è al 14° posto mondiale per qualità.

Da il 4 novembre 2008

%name Con i boschi certificati della Magnifica Comunità di Fiemme, L’Italia è al 14° posto mondiale per qualità.ROMA – L’Italia si conferma al 14esimo posto mondiale per superficie boschiva certificata Pefc e in 8^ posizione per certificati di tracciabilità. E’ quanto è emerso a Canberra, in Australia, dove è in svolgimento l’assemblea generale del consiglio Pefc (Pan-european forest certification council), il sistema di certificazione per la gestione forestale sostenibile.

Continua a crescere la certificazione forestale in Italia: “Oggi la superficie totale certificata è pari a 699.764,91 ettari- si legge in una nota Pefc Italia, organo di governo nazionale del sistema di certificazione Pefc- grazie all’ingresso delle ultime aree certificate, ovvero gli oltre 11mila ettari della Magnifica Comunità della Val di Fiemme (Trento) e i 529 ettari di faggeta nel Monte Amiata senese”.

Nel 2008, “grazie al suo 8% di boschi certificati per la loro buona gestione, in piena media mondiale, l’Italia si attesta dunque al 14esimo posto a livello internazionale per la diffusione della certificazione forestale Pefc, subito dopo il Brasile”. Posizione che “migliora ulteriormente” per i certificati di tracciabilità (certificato di catena di custodia) dietro al Belgio e davanti al Canada, con oltre 130 aziende italiane (industrie del legno e carta) che utilizzano il logo Pefc per certificare il proprio prodotto.

A livello nazionale, la fanno da padrone le regioni del Nord Est: il Trentino Alto Adige con 506.741 ettari di foresta certificata è la prima regione italiana, suddivisi fra il gruppo Bauerbund (Unione agricoltori di Bolzano) con 259.899 ettari, e l’associazione regionale Pefc Trentino– Consorzio comuni trentini con 246.842 ettari. Seguono il Pefc Friuli Venezia Giulia con 71.911 ettari e il Veneto con 64.660 ettari, quindi Piemonte con 27mila e Toscana con 3.500 ettari certificati.

Questo articolo è già stato letto 2394 volte!

Commenti

commenti

About mauro morandini

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi