Coppa del Mondo in Val di Fiemme di Sci Nordico e Combinata, vittoria del tedesco KIRCHEISEN

Da il 11 gennaio 2009

%name Coppa del Mondo in Val di Fiemme di Sci Nordico e Combinata, vittoria del tedesco KIRCHEISENLa tappa di Coppa del Mondo di combinata nordica disputata oggi a Tesero (fondo) e Predazzo (salto), in Trentino, è stata vinta dal tedesco Bjoern Kircheisen. Secondo nella 10Km in linea a tecnica libera, il tedesco è stato il migliore nei salti. Al secondo posto finale l’austriaco Bernhard Gruber, staccato di solo mezzo punto. Terzo il norvegese Jan Schmid con 254,7 punti.

Il leader di Coppa cade nel fondo e dice addio al salto, ma rimane al comando-Fino all’ultimo Gruber sogna la vittoria, Kircheisen lo “brucia” grazie al fondo-Pittin ha la febbre, Michielli però va a punti. In netto ritardo gli altri azzurri-Giornata da incorniciare, sole e gare combattute. Domani la gundersen  Bjoern Kircheisen, Bernhard Gruber e Jan Schmid: Germania, Austria e Norvegia. Sul podio della 10 km mass start della Val di Fiemme – prima delle due gare di Coppa del Mondo di combinata nordica in programma nella celebre località trentina in questo weekend – sono rappresentante le tre nazioni dominanti nel panorama della combinata nordica mondiale. Assente giustificata la Finlandia del leader di Coppa del Mondo Anssi Koivuranta, costretto al ritiro dopo soli 2,5 km della 10 km mass start, andata in scena all’ora di pranzo sulle nevi iridate del centro del fondo di Lago di Tesero.Il primo della classe, incappato in una caduta nelle fasi iniziali della prova di fondo, ha infatti rimediato una brutta botta allo stomaco, che lo ha di fatto tagliato fuori dai giochi, ma che non ha compromesso la sua leadership, forte di un avvio di stagione da assoluto numero uno, con 4 vittorie e 3 terzi posti nelle prime 9 gare. Un’occasione da non perdere, dunque, per i diretti rivali alla conquista della sfera di cristallo.E non l’ha persa il tedesco Bjoern Kircheisen, già ottimo secondo nella 10 km vinta dal norvegese Magnus Moan, il più forte con gli sci stretti ai piedi. Così il tedesco ha letteralmente spiccato il volo dal trampolino HS 134 di Predazzo, già al comando della prima serie di salti grazie alla misura di 123 metri. Prima serie che ha registrato il grande salto dell’austriaco David Zauner (miglior misura parziale con 131,5 metri), insufficiente però per centrare la qualificazione al secondo salto, riservata ai primi 30 (Zauner ha chiuso 32°, penalizzato da una prova di fondo decisamente sottotono).Nel secondo jump, Kircheisen vola addirittura a 130 metri, mantenendo una leadership che gli permette di conquistare 100 punti d’oro per la classifica generale, la quale ora lo vede al secondo posto (509 punti contro i 643 di Koivuranta, che ha comunque mantenuto la leadership). Per lui è la sesta vittoria in carriera in Coppa del Mondo, la seconda stagionale dopo quella conquistata lo scorso 21 dicembre nella gundersen di Ramsau.Il vero “numero” di giornata, però, lo ha fatto l’austriaco Bernhard Gruber, che si è esaltato ed ha esaltato pure il pubblico presente grazie ad una prova di salto da “dieci e lode”. Tredicesimo nella 10 km mass start a 1’15” dal vincitore Moan (che dopo il salto ha chiuso 7°), Gruber è volato prima a 130 metri e poi a 134,5 metri, chiudendo con un punteggio globale di 258 punti, solamente mezzo punto in meno del vincitore Kircheisen (258,5). Esaltante anche il punteggio tecnico conquistato dall’austriaco nel secondo salto, premiato dai giudici con uno score di 81,8.Sul gradino più basso del podio, infine, c’è spazio per il norvegese Jan Schmid, oggi febbricitante ma comunque in gara ed anch’egli autore di un ottimo recupero nel salto (129,5 e 130 metri le sue misure), dopo aver chiuso al 12° posto la 10 km di fondo. Quarto lo statunitense Bill Demong, che conferma la posizione della gara di fondo, ma scende dal secondo al terzo posto nella generale (497 punti).Per l’Italia, assente a causa dell’influenza l’uomo del momento Alessandro Pittin (nono domenica scorsa nella gara gundersen di Schonach, in Germania), c’è il 30° posto di Giuseppe Michielli, dunque a punti e fiducioso per la gara gundersen di domani, che dovrebbe favorirlo viste le sue risapute doti nello sci di fondo piuttosto che nel salto. Per lui, oggi, è infatti mancato qualcosa proprio nello stacco dal trampolino, con 115,5 metri nel primo jump e soli 111 nel secondo.Fuori dai trenta, invece, tutti gli altri italiani, con Lukas Runggaldier 37°, Armin Bauer (30° dopo la gara di fondo) 39°, il trentino Davide Bresadola (fresco di arruolamento nel GS Esercito) 46°, Felix Peselj 47° e Mattia Runggladier 48°. Ritirato, invece, il vicentino Daniele Munari, costretto a fermarsi nel corso della 10 km di Lago di Tesero a causa di dolori di stomaco.Domani ci sarà l’occasione del riscatto per loro, nuovamente in gara nella 10 km gundersen che prevede un solo salto di gara alle 10.00 del mattino e 10 km di fondo ad inseguimento alle 15.15.Info: www.fiemme2013.com  CLASSIFICA FINALE GARA MASS START 10 GENNAIO 1) Kircheisen Bjoern (GER) p. 258.5; 2) Gruber Bernhard (AUT) p. 258.0; 3) Schmid Jan (NOR) p. 254.7; 4) Demong Bill (USA) p. 252.2; 5) Ryynaenen Janne (FIN) p. 246.0; 6) Stecher Mario (AUT) p. 244.7; 7) Moan Magnus-H. (NOR) p. 242.2; 8) Edelmann Tino (GER) p. 240.1; 9) Bieler Christoph (AUT) p. 234.2; 10) Lacroix Sebastien (FRA) p. 233.430) Michielli Giuseppe p.196,1; 37) Runggaldier Lukas .139.4; 39) Bauer Armin p.133.2; 46) Bresadola Davide p. 109.4; 47) Peselj Felix p. 108; 48) Runggaldier Mattia p. 107 CLASSIFICA DI COPPA DEL MONDO 1) Koivuranta Anssi (FIN) p. 643 ; 2) Kircheisen Bjoern (GER) p. 509 ; 3) Demong Bill (USA) p. 497
 

Questo articolo è già stato letto 1599 volte!

Commenti

commenti

About mauro morandini

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi