Distretto Famiglia, il programma per il 2017

Da il 16 marzo 2017
distretto famiglia 1

Il programma di lavoro 2017 del Distretto Famiglia della Valle di Fiemme è pronto:

il documento, che raccoglie le iniziative e i progetti che verranno messi in campo nel corso dell’anno, è stato presentato ufficialmente nei giorni scorsi dalla Comunità Territoriale della Val di Fiemme, alla quale fa capo il Distretto, che attualmente conta 91 organizzazioni aderenti (il più numeroso del Trentino).

“A fare da filo conduttore al programma di lavoro è la volontà, condivisa da tutti gli enti e le realtà pubbliche e private che hanno aderito al Distretto, di creare una rete sempre più capillare per promuovere sul territorio azioni volte a favorire il benessere delle famiglie residenti e ospiti”, ha spiegato Michele Malfer, coordinatore del progetto, presentando il documento insieme al presidente della Comunità di Valle, Giovanni Zanon, e alla referente del Piano Giovani di Zona, Marta Luchini, con la quale si sta sviluppando una sempre maggior sinergia e collaborazione tra politiche familiari e politiche giovanli.

Il Piano è stato condiviso con tutti gli assessori comunali con delega alle politiche familiari ed è in linea con gli obiettivi già fissati per lo scorso anno. Il programma di lavoro 2017 prevede 27 azioni, suddivise in vari ambiti. Tra le attività finalizzate allo sviluppo del Distretto, anche la partecipazione al bando per il sociale e il benessere che sarà attivato dall’Agenzia provinciale per la famiglia e dal Dipartimento salute, per il quale la Comunità di Valle si costituirà partner al servizio delle Amministrazioni che vorranno aderire.

La sezione “comunità educante” prevede azioni di formazione, sensibilizzazione e informazione per promuove le finalità del Distretto: sono previsti, per esempio, incontri per la promozione dello sport, sulla cittadinanza digitale, sul gioco d’azzardo, sulla violenza di genere, sull’alimentazione infantile, sulle competenze genitoriali… Altri interventi sono rivolti alle varie realtà che aderiscono al Distretto, con focus specifici a secondo delle aree di interesse. Sono in programma anche progetti di “innovazione distrettuale”, tra cui la pubblicazione di una guida sui servizi familiari in valle e il proseguimento dello sportello InfoFamiglia.

È prevista anche una serata conoscitiva e promozionale sulla Family Card,  la carta che offre agevolazioni e riduzioni per beni e servizi a famiglie in cui sono presenti figli minori di 18 anni residenti in Provincia di Trento: la card attualmente permette di viaggiare sui mezzi pubblici provinciali e di visitare le strutture museali del Trentino pagando un solo biglietto per l’intero nucleo familiare; altre agevolazioni verranno attivate in futuro. – Monica Gabrielli

distretto famiglia 1 Distretto Famiglia, il programma per il 2017

Questo articolo è già stato letto 59303 volte!

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi