Fatti concreti e non solo parole per il Passo Rolle

Da il 13 aprile 2016
maria bosin sindaco predazzo

E’ pienamente legittimo che i cittadini utilizzino gli strumenti in loro possesso per fare le dovute pressioni affinchè l’Ente pubblico si attivi per migliorare dei servizi o per evidenziare delle situazioni di disagio o di trascuratezza. (cit.Roberto Pradel)

Dopo il protocollo delle firme per il passaggio del Passo Rolle al Comune di Predazzo, la Sindaca Maria Bosin ribadisce l’importanza di sedersi attorno ad un tavolo per un dialogo ed un confronto costruttivo per la soluzione dei disagi che affliggono da troppo tempo questo passo dolomitico.

L’amministrazione Comunale è ora chiamata a fare tutte le valutazioni del caso confrontandosi anche con il Primiero, tralasciando inutili  campanilismi e puntando a trovare una soluzione comune in grado di riqualificare la zona del Rolle per il beneficio di tutti.

Ricordiamo che i residenti del Passo Rolle firmatari per il passaggio dal Primiero a Predazzo hanno fatto appello all’art. 45 dell’Ordinamento dei Comuni della Regione Autonoma Trentino AltoAdige

articolo 45 ordinamento comuni trentino altoadige 961x1024 Fatti concreti e non solo parole per il Passo Rolle

siora petulia al passo rolle Fatti concreti e non solo parole per il Passo Rolle

Questo articolo è già stato letto 31565 volte!

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi