Gli avvicendamenti dei parroci in Trentino

Da il 9 giugno 2014
duomo trento diocesi

Questo articolo è già stato letto 10902 volte!

In molte parrocchie del Trentino i fedeli hanno ascoltato ieri l’ultima omelia del proprio parroco.

Sono ufficiali (ma verranno resi pubblici dalla Curia solo la settimana prossima) gli avvicendamenti tra sacerdoti decisi dal vescovo, una consuetudine che ogni anno tocca più o meno una decina di parrocchie o unità pastorali della provincia. Vediamo allora i cambi decisi da monsignor Bressan.

Il parroco e decano don Antonio Brugnara, 58 anni, lascia Mattarello dopo 19 anni di permanenza. Il vescovo lo ha destinato alla Parrocchia di Pergine Valsugana, Costasavina, Ischia, Masetti, Roncogno, Susà e Zivignago. Un ritorno il suo in quel di Pergine dove, tra l’1986 e il ’90, è stato vicario parrocchiale. Al suo posto arriverà a Mattarello don Duccio Zeni, 47 anni, di Trento. Giunge dall’Unità Pastorale “Soprapieve” (Fiera di Primiero, Sagron, Siror, Tonadico, Transacqua).

%name Gli avvicendamenti dei parroci in TrentinoDunque, dopo quasi 20 anni, Pergine – terzo centro urbano del Trentino – dice addio al suo storico parroco.

 Don Remo Vanzetta, classe 1938, con settembre lascia la parrocchia della Natività e con essa anche quelle collegate. Era arrivato a Pergine nel settembre del 1995 diventando anche decano.

%name Gli avvicendamenti dei parroci in TrentinoDon Daniele Morandini, 44 anni (lì compirà il prossimo 28 giugno) dopo 11 anni di permanenza alla guida parrocchiale di Aldeno, Cimone e Garniga Terme lascerà per diventare parroco a Borgo Valsugana. Il sacerdote di Predazzo, prima di Aldeno, è stato vicario parrocchiale a S. Giuseppe di Trento e per qualche anno anche collaboratore nella Pastorale giovanile diocesana. A sostituirlo arriverà don Renato Tamanini, 69 anni, di Vigolo Vattaro, da 15 anni rettore del Seminario di Trento che dunque ritorna in parrocchia dopo oltre 30 anni di assenza.

Ad Arco, dopo 16 anni di permanenza, lascia invece don Luigi Amadori originario di Borghetto. E proprio nel Basso Trentino, don Amadori, andrà a prestare la sua opera assumendo la responsabilità della nuova unità pastorale di Avio, Sabbionara, Borghetto, Vo’ Sinistro e Mama d’Avio. Qui don Giampaolo Tomasi continuerà a collaborare all’attività pastorale, aumentando tuttavia il proprio impegno teologico in Diocesi. Ad Arco arriva invece don Walter Sommavilla, il prete che celebra la messa con l’iPad. Sommavilla lascia l’Unità pastorale Madonna del Lares (Bolbeno, Zuclo, Saone, Preore, Ragoli e Montagne).

%name Gli avvicendamenti dei parroci in Trentino

 

Don Mario Busarello, fino ad oggi alla guida della parrocchia di Borgo, dovrebbe invece essere destinato alla parrocchia di Mezzolombardo dove dovrebbe prendere il posto di don Sandro Lutteri. 

Infine un importante cambio negli assetti dell’Arcidiocesi di Trento: il giovane don Tiziano Telch, responsabile della Pastorale giovani, diventa il nuovo Rettore del Seminario.

Dalla val di Fassa don Giuseppe Da Prà si sposta in Primiero.

Leggi tutto su Il Trentino

duomo trento diocesi Gli avvicendamenti dei parroci in Trentino

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi