Il Cristo Pensante 16 giugno 2010, un anno dopo la posa.

Da il 17 giugno 2010

[slideshow] Di Pino Dellasega.

Monte Castellazzo – 16 giugno 2010.

Ho ancora nelle orecchie i rotori del Chinoock, la fortezza volante, che sopra di noi sta per sganciare il Cristo pensante esattamente il 16 giugno di un anno fa.

E oggi, mentre salto tra la nebbia e le raffiche di pioggia, da solo nei miei pensieri, come in un film rivedo tutti quei momenti che hanno sicuramente segnato la mia vita. Oggi in due anni da quando mi è partita l’idea sono salito sulla cima del Castellazzo ben 365 volte, un anno con il Cristo pensante, oggi nel suo primo anniversario. Il tempo ha voluto che fossimo soli, a tirare le somme di un anno che ha visto migliaia di turisti raggiungerlo ai suoi 2333 metri. I dati ufficiali del parco, parlano nei primi 6 mesi di oltre 12.000 passaggi sul sentiero a nord, sul versante della val venegia. Tanti e tantissimi sono quelli che hanno lasciato il loro pensiero sul libro di vetta oltre 10.000, pensieri che mi sono letti tutti. Il sogno diventato realtà, grazie anche a tanti amici che da subito hanno abbracciato la mia idea diventandone i paladini. Le 200.000 copie del libro di Paolo Brosio hanno dato una spinta incredibile a far conoscere il Cristo pensante a persone di tutte le fedi.

A meno di un mese dall’uscita del mio libro IL CRISTO PENSANTE DELLE DOLOMITI dove racconto il mistero e la storia di questa grande avventura, che mi è cascata addosso in un giorno d’estate di due anni fa e che ancora sono alla ricerca di una risposta che forse mai troverò. Fattostà che il Cristo pensante ha ricominciato a muovere i giovani e le famiglie sempre più nunerose in vetta e questo per me è stato il più bel risultato. Un modo di andare in montagna, un turismo consapevole dove il mezzo di trasporto è il cammino con tutti i suoi benefici, fisici ma soprattutto mentali, il cammino per ritrovare se stessi e ripartire con il piede giusto,  apprezzando quello che abbiamo e che tante volte non vediamo. L’emozione di perdersi al tramonto al Cristo pensante per ritornare a valle un po più ricchi e tranquilli, per regalare qualche sorriso in più a chi si incontra, ma soprattutto per capire che rispetto alla natura, la nostra vita è un breve soffio, che va vissuta sino in fondo per non ritrovarsi alla fine con la consapevolezza di non averla mai vissuta ma solo subita. (Pino Dellasega)

Trekking del Cristo Pensante – Passo Rolle Cima Castellazzo mt 2333 -Video della posa della statua e della croce con l’ausilio di elicottero doppia pala dell’Esercito.Progetto ideato da Pino Dellasega in collaborazione con APT Fiemme, Premiero e TrentinoRiprese e montaggio video by Apt del Trentino e Mauro Morandini – [youtube=http://www.youtube.com/watch?v=gUQHR7vzIAc]

Questo articolo è già stato letto 1849 volte!

Commenti

commenti

About mauro morandini

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi