Il ristorante “La stua de Zach” presso l’albergo Miralago al Passo san Pellegrino, un angolo di paradiso sulle Dolomiti tra storia e buona cucina

Da il 16 dicembre 2012
rifugio albergo miralago passo san pellegrino moena fassa predazzo blog3

- Articolo sponsorizzato-   “Lassù tra i pini e i fior, specchio di ciel seren un bel laghetto alpin, meta del montanar..”

La vista delle Dolomiti che si rispecchiano nel lago è unica e speciale. L’albergo in posizione tranquilla e soleggiata offre 22 posti letto in camere dotate di tutti i comfort.  Un piccolo centro salute dispone di sauna, bagno turco, spa-wirepool, terrazza.

LA  STORIA

Il rifugio Miralago venne costruito nei primi anni ’60 da uno dei pionieri del Passo san Pellegrino , Bepi Pellegrin Zach ,conosciuta guida alpina  e grande estimatore della montagna .

Bepi Zach si innamorò di questo luogo e decise con la moglie Maria di costruire sulle rive di questo piccolo lago il suo rifugio. Con molte fatiche , visti gli anni difficili , costruì il rifugio e pian piano cominciarono ad arrivare i primi clienti, perlopiù tedeschi , ai quali Bepi faceva da guida e faceva conoscere questi luoghi incantevoli .

La neve in quegli inverni lunghi cadeva copiosa ed era veramente complicato aprire la strada e rifornirsi di ciò che serviva , ma la tenacia e la caparbietà ebbero il sopravvento e l’attività proseguì.  Bepi venne a mancare a soli 46 anni e da quel momento l’attività proseguì grazie all’impegno e alla dedizione di Maria e del figlio Ivano che tuttora  assieme a Carmen e Pietro, il figlio maggiore, gestisce il rifugio , ristorante e accoglie con calore e professionalità i clienti .

 LA CUCINAalbergo miralago passo san pellegrino moena fassa food predazzo blog4 300x225 Il ristorante La stua de Zach presso lalbergo Miralago al Passo san Pellegrino, un angolo di paradiso sulle Dolomiti tra storia e buona cucina

La selezione dei prodotti è alla base della nostra cucina.

Pellegrin Pietro fresco di esperienze  in aziende esterne, sempre attivo nell’apprendere e partecipare a eventi gastronomici, con la madre Carmen appassionata di cucina regionale trentina, offrono la possibilitá di scegliere, dal menù a la carte, piatti tredizionali della cucina regionale ma allo stesso tempo si può scoprire un angolino dedicato alla creatività.

albergo miralago passo san pellegrino moena fassa food predazzo blog9 300x177 Il ristorante La stua de Zach presso lalbergo Miralago al Passo san Pellegrino, un angolo di paradiso sulle Dolomiti tra storia e buona cucina

Troverete pasta fresca, confetture, alcuni salumi, sali aromatici, torte e dolci, pani e focacce, e tanto altro ancora fatto in casa, e questo per noi è garanzia di qualità.

Nei week-end e su prenotazione proponiamo il baccalà.

L’Albergo

Situato al Passo San Pellegrino a 12 Km da Moena e 7 da Falcade ,sulle sponde di un lago naturale si trova l’ albergo  Miralago, circondato da maestose cime del gruppo della Marmolada, e sullo sfondo il gruppo del Civetta .E’gestito da Ivano e Carmen che continuano la tradizione di famiglia.

D’estate

Passeggiate alla scoperta della splendida flora e fauna locale, sulle sponde del laghetto, pesca al salmerino d’altura, percorsi in bike e itinerari storici percorrendo ferrate e trincee . Nella vicina zona del gruppo dei Monzoni si trovano  minerali e fossili .

 D’inverno

L’albergo dista soli 300 mt dagli impianti del comprensorio  Tre Valli che offre, per esperti e non, oltre 100 Km di piste,  e 20 Km per il fondo. Passeggiate con ciaspole e sci d’alpinismo ,tour in slitte.

“.. Lassù tra i pini e i fior ..”        www.miralago.com

Questo articolo è già stato letto 4175 volte!

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi