In Valle di Fiemme, i PRESEPI di TESERO dal 6.12.08 al 11.1.09

Da il 8 dicembre 2008

193 92 In Valle di Fiemme, i PRESEPI di TESERO dal 6.12.08 al 11.1.09

L’iniziativa, nata grazie alla passione della Comunità Teserana, si pone come obiettivo l’arricchimento e la valorizzazione di un patrimonio artistico, storico e culturale che vanta una lunga storia e che trova il proprio simbolo nel “Presepio in grandezza naturale“, allestito per la prima volta nel 1965, e che ancora oggi con i suoi suggestivi effetti scenografici rimane un’opera unica per bellezza estetica e per valore artistico.Era il 1965 quando a Tesero fu realizzato, per la prima volta, il presepio a grandezza naturale, che nel periodo natalizio campeggia ancora oggi nella piazza principale del paese e che rappresenta il simbolo della lunga tradizione artigianale del centro fiemmese.
Da allora la tradizione è andata costantemente evolvendosi e ha trovato la massima espressione nella rassegna “I presepi nelle corte“, che ormai da anni anima il centro storico di Tesero.
Si tratta di una singolare mostra “open air” di decine e decine di presepi di pregevole fattura artigianale e artistica, che vengono esposti nelle vecchie abitazioni teserane, negli angoli più particolari del paese, chiamati per l’appunto “corte“. Stalle, fienili e cantine diventano, per tre settimane, un originale spazio espositivo e conferiscono alla rassegna un fascino impareggiabile.
Il centro storico di Tesero, del resto, si presta particolarmente a questo evento, grazie alla sua particolare struttura architettonica, che lo rende spazio carico di magia e suggestioni, soprattutto nel periodo natalizio. Case costruite una a ridosso dell’altra, archi e volte, piccole viuzze, cortiletti e pertugi segnano uno sviluppo particolare del paese e richiamano alla mente tempi antichi, quando il centro del paese rappresentava il fulcro della vita sociale, il punto di ritrovo per eccellenza di tutta la comunità.
I presepi nelle corte” richiama ogni anno oltre 15.000 visitatori e ed è in costante crescita grazie alla collaborazione entusiastica dei residenti.

La mostra è poi arricchita da altri momenti emozionanti, a cominciare dalla “Rassegna della Stella“.
Si tratta di una rassegna, che raccoglie ogni anno a Tesero i portatori dell’antica tradizione dei canti di questua del periodo natalizio, usanza tipica del mondo germanico e ancora conservata in diverse vallate trentine.
I canti di questua si sono sviluppati per secoli e, dopo un periodo di decadimento, vengono ora riproposti da numerosi gruppi del Trentino e dell’Alto Adige.

Questo articolo è già stato letto 1678 volte!

Commenti

commenti

About mauro morandini

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi