Klimamobility e-tour la carovana di autovetture elettriche farà tappa in Val di Fiemme

Da il 7 settembre 2011

Una sorta di ‘viaggio nel domani’ a bordo di autovetture elettriche colorate, silenziose e assolutamente ecologiche, soprattutto se al loro interno batte un cuore tecnologico fatto di batterie al sale. E’ partito da Bolzano per toccare diverse città del Nord-Est, tra cui Vicenza, ‘Klimamobility e-tour’, iniziativa itinerante promossa dalla Fiera Bolzano che vede tra i protagonisti la Fiamm di Montecchio Maggiore, azienda italiana a cui si deve lo sviluppo e l’applicazione della rivoluzionaria tecnologia al sodio cloruro di nickel (il comune sale da cucina) per la produzione di batterie ecologiche destinate alla trazione elettrica. 550 auto elettrica fiamm Klimamobility e tour la carovana  di autovetture elettriche farà tappa in Val di Fiemme
Un itinerario nel territorio che è anche occasione per sensibilizzare i cittadini e le istituzioni sul fatto che la mobilità elettrica non è più un sogno, ma una realtà, grazie ai progressi compiuti da numerose aziende in prima linea nella ricerca e sviluppo di sistemi di trasporto a ‘emissioni zero’.

ll Gruppo Fiamm, leader mondiale nei sistemi di accumulo d’energia e attivo su più fronti anche nelle nuove applicazioni per le energie rinnovabili, prende parte a questa singolare staffetta green con una Panda rosso fiammante equipaggiata con batterie al sodio cloruro di nickel sviluppate dalla divisione Fiamm Sonick e montate anche in altre cinque vetture delle otto complessivamente presenti.

Questa tecnologia viene considerata l’alternativa verde alle batterie al litio. Rispetto ad altre tecnologie le batterie al sale assicurano migliori performance sia sotto il profilo ecologico (combinano zero emissioni e massima riciclabilità) che in termini di efficienza (presentano una durata sensibilmente maggiore, non necessitano di manutenzioni e cicli di ricarica frequenti, e sono indicate per usi in condizioni climatiche estreme). Plus che hanno già permesso a Fiamm Sonick di essere presente in importanti flotte internazionali – tra cui il servizio postale francese La Poste e le poste tedesche – e che forniscono all’auto elettrica concrete prospettive per la conquista di nuove fette di mercato.

Dopo la tappa di ieri ad Isera e quella odierna a Verona, l’e-Tour prosegue nei prossimi giorni a Rovigo, Padova, Vicenza, Treviso, Conegliano, Belluno, Falcade e Ziano di Fiemme, prima di fare ritorno nuovamente a Bolzano. In ciascuna tappa amministratori locali e autorità saranno coinvolti per illustrare al pubblico i rispettivi impegni e programmi in tema di sostenibilità ambientale. Un’occasione per approcciare da vicino progetti e prodotti destinati a ridisegnare il volto dell’economia e della mobilità del futuro.

fonte: megamodo.com

Questo articolo è già stato letto 1210 volte!

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi