La nuova salute in Europa: Approvata la “CARTA di LEVICO TERME”

Da il 18 maggio 2009

%name La nuova salute in Europa: Approvata la “CARTA di LEVICO TERME”(l.r.) Dopo un ampio dibattito, a cui hanno partecipato, oltre a numerosi esponenti politici locali, nazionali ed europei, medici e addetti al settore, anche Amedeo Bianco, Presidente della Federazione Nazionale degli ordini dei medici e Napoleone Ferrara, oncologo e fresco vincitore del Premio Pezcoller, è stata approvata la “Carta di Levico Terme”.

Con questo documento i partecipanti al convegno nazionale “La nuova salute in Europa – Cure per tutti senza frontiere” che si è tenuto ieri e oggi a Levico Terme, hanno preso atto con soddisfazione che il Parlamento Europeo ha approvato in prima lettura, nella seduta del 23 aprile scorso, la direttiva sui diritti dei pazienti relativi all’assistenza sanitaria transfrontaliera. Questa approvazione, sottolinea il documento di Levico, sancisce il diritto dei cittadini europei ad usufruire delle prestazioni sanitarie anche non ospedaliere nei vari paesi dell’Unione Europea. In particolare la direttiva chiarisce i diritti dei pazienti ad ottenere, in uno stato membro diverso da quello di origine, le cure e i rimborsi delle spese sanitarie. Ha voluto anche fissare principi comuni per tutti i sistemi sanitari dell’Unione e istituire un quadro per la cooperazione in settori come il riconoscimento delle prescrizioni mediche.
Con la “Carta di Levico” si è preso atto che la direttiva rispetta le competenze nazionali in materia di assistenza sanitaria e che nessuna disposizione della direttiva deve essere interpretata in modo da compromettere le fondamentali scelte etiche degli stati membri dell’Unione. I partecipanti al convegno hanno apprezzato in particolare che la nuova direttiva consente esplicitamente di poter usufruire liberamente delle cure termali, senza autorizzazione preventiva, con diritto di rimborso delle spese qualora tali prestazioni siano riconosciute, sia dallo stato di appartenenza del cittadino che da quello dove la prestazione viene erogata.
Nella “Carta di Levico” si auspica la sollecita e definitiva approvazione da parte del Parlamento Europeo e del Consiglio di un provvedimento considerato di importanza vitale per la crescita della comunità europea.
Durante il dibattito è emerso che, nonostante l’iter non sia ancora concluso e con problemi di armonizzazione dei vari sistemi sanitari da affrontare, la collaborazione in campo sanitario potrà avere per l’Europa e il processo di integrazione, la stessa importanza avuta dall’introduzione della moneta unica. 
PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO – Ufficio Stampa

Questo articolo è già stato letto 1866 volte!

Commenti

commenti

About mauro morandini

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi