Predazzo: le Medichesse chiudono “Il mese della Donna”

Da il 10 aprile 2013

Questo articolo è già stato letto 1895 volte!

Maghe, levatrici, erbarie, sacerdotesse, alchimiste. Le tante sfaccettature assunte – nel corso dei secoli e fin dalle più antiche civiltà – dalla vocazione femminile alla cura sono il tema cardine di «Medichesse», il libro di Erika Maderna, edito da Aboca e presentato sabato sera a Predazzo, in municipio, in un partecipato incontro moderato da Catia Giorni. «Le donne sono da sempre le custodi dei segreti delle erbe e delle piante officinali – ha osservato l’autrice – un sapere spesso appreso dall’esperienza e non in ambito accademico, spesso tramandato di generazione in generazione».

P4060007 300x225 Predazzo: le Medichesse chiudono Il mese della Donna

da sinistra: Erika Maderna e Catia Giorni


Molto apprezzate dai presenti le letture di antiche ricette delle più famose curatrici di tutti i tempi (Metrodora, Trotula, santa Ildegarda e Caterina Sforza), interpretate da Morena Rela, con le musiche eseguite al piano di Marika Bettin e la regia di Daniela Dellagiacoma. L’appuntamento era l’evento conclusivo del Mese della Donna, iniziativa messa in campo dai consorzi dei commercianti di Predazzo, Promocom e Predazzo Iniziative assieme a CavalesEmozione e Moena Alpine Pearls. Soddisfatto il presidente di Promocom Pierfranco Dalla Rosa, che insieme all’assessore al commercio e turismo Giuseppe Facchini ha sottolineato l’importanza di fare squadra anche «superando i campanili» per sostenere e promuovere il commercio locale. Anche il sindaco di Predazzo Maria Bosin ha apprezzato il tema trattato, osservando come questa lettura porti a riscoprire «l’innata tendenza delle donne a prendersi cura delle persone».

da “L’Adige” – 8 aprile 2013.

Commenti

commenti

About Benjamin Dezulian

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi