Marcialonga Cycling Craft, la carica dei 2000 da Predazzo

Da il 13 giugno 2015
marcialonga cycling

La Marcialonga chiama i secondi. Tra poche ore, alle 7.30 in punto di domani mattina, Predazzo e le trentine Val di Fiemme e Val di Fassa saranno preda di migliaia di ruote fine, la bellezza di 2.000 ciclofondisti calcheranno le strade dolomitiche per la 9ª edizione della Marcialonga Cycling Craft e la festa vuole essere ancora una volta grande. 

D’altra parte, quando c’è Marcialonga di mezzo nomi e numeri sono sempre di massimo livello e se, come detto, i concorrenti sono a tre zeri, per quanto riguarda i pronostici di gara i bookmakers sono scatenati.
Allo start di quella che quest’anno è quarta prova del noto Alé Challenge tra Veneto e Trentino ci sarà il mattatore della passata edizione, quel Roberto Cunico a caccia del personale bis e di una bella vittoria che chiuda la sua primavera con il segno… più.

marcialonga cycling predazzo Marcialonga Cycling Craft, la carica dei 2000 da Predazzo

aggiornamento: TUTTE LE CLASSIFICHE MARCIALONGA CYCLING CRAFT 2015

nel video di Marco Delladio, la rovinosa caduta di due concorrenti a pochi metri dal traguardo (14.6.2015)

 Classifiche  2015
Granfondo maschile:
1 Zen Enrico Asd Team Beraldo Green Paper 04:12:00; 2 Cipolletta Francesco Promotech Shoptoo 04:12:01; 3 Profeti Federico Promotech Shoptoo 04:12:44; 4 Salimbeni Luigi Cicloteam San Ginese 04:14:10; 5 Poeta Emanuele Ponte Cycling Team 04:15:33; 6 Minuzzo Paolo Asd Team Granfondo Liotto 04:15:49; 7 Spada Marco Gianluca Faenza Team 04:15:49; 8 Zortea Agostino A.S.D. Fol 04:15:52; 9 Varesco Jarno Carraro Team Trentino 04:16:06; 10 Weiss Werner Cannondale Gobbi Fsa 04:16:26

Granfondo femminile:
1 Gallo Valentina A.R. Team Armistizio Hard Service 05:07:46; 2 Neri Florinda Royal Team A.S.D. 05:13:24; 3 Corina Alessandra Ale’ Cipollini Galassia 05:23:39; 4 Zambotti Barbara G.S. Alpilatte – Br. Pneumatici Zane’ 05:26:09; 5 Grottoli Letizia Giuliani Cicli Arco 05:30:05; 6 Boniciolli Micaela Bici & Sport 05:44:08; 7 Gaspari Tiziana Royal Cycling Team 05:50:23; 8 Simeoni Rita Velo Club Due Torri Rovigo 05:58:31; 9 Marchioro Sonia G.S. Praseccobiesse 06:25:39

Mediofondo maschile:
1 Pontalto Andrea Ale’ Cipollini Galassia 02:18:22; 2 Camozzi Antonio Team Isolmant 02:18:22; 3 Bergamo Daniele A.S.D. Brao Caffe’ – Unterthurner 02:18:22; 4 Bencivenni Michele Grandis Racing Team 02:18:23; 5 Padoan Jacopo A.S.D. Biemme Sport Team 02:18:23; 6 Spiazzi Davide Asd Total Speed 02:20:35; 7 Avanzo Francesco Bren Team Trento 02:20:36; 8 Rizzi Eduard Sportler Team 02:20:36; 9 Attolini Michele Asd Team Rana Tagliaro 02:20:37; 10 Cecchi Tommaso Genetik Cycling Team A.S.D. 02:20:59

Mediofondo femminile:
1 Gazzini Serena Carraro Team Trentino 02:29:24; 2 Tassinari Marica Team Passion Faentina 02:30:13; 3 Sonzogni Manuela Team Isolmant 02:30:15; 4 Ilmer Marina Team Mg.K Vis Gobbi Lgl Miche 02:31:18; 5 Delbono Emma Cycling Team T&P 02:33:13; 6 Gentili Claudia Team Giletti – Ale’ 02:34:47; 7 Wegmann Claudia A.S.V. Jenesien Soltnflitzer 02:38:20; 8 Dossi Marcella Bici E Sport 02:41:49; 9 Benedet Elisa Team Uisp Pordenone 02:42:29; 10 Ciacci Lorna Sportler Team 02:42:32

TUTTE LE CLASSIFICHE MARCIALONGA CYCLING CRAFT 2015

mappa cycling Marcialonga Cycling Craft, la carica dei 2000 da Predazzo

E i …più pericolosi per il vicentino sono sulla carta Andrea Tecchio, Emanuele Poeta e Matteo Podestà, con la lista di big che si allunga con i vari Pontalto – vincitore della mediofondo nel 2014 – Bordignon, Orsucci, Zen, Bergamo, Minuzzo, Camozzi e Avanzo.
I due percorsi di 80 km e 135 km corrono lungo tutta la Val di Fiemme, entrano per un breve ma intenso passaggio in Alto Adige dove si affronta la salita scaldamuscoli di Monte San Pietro e rientrano in provincia di Trento dal Passo Lavazé (GPM Craft).

Altimetria Cycling Lungo Marcialonga Cycling Craft, la carica dei 2000 da Predazzo

Da qui si scende veloci verso Tesero e Predazzo dove i mediofondisti dichiareranno chiusa la giornata, mentre coloro che avranno optato per la variante lunga troveranno ad attenderli la Val di Fassa con Moena e il Passo San Pellegrino (GPM Itas).
Dopo il San Pellegrino si entrerà in Veneto per godersi il Passo Valles e lanciarsi di ritorno verso Predazzo dove concludere la 9.a Marcialonga Cycling Craft omaggiati dal pubblico.

predazzo marcialonga cycling Marcialonga Cycling Craft, la carica dei 2000 da Predazzo

Descrizione:

Predazzo > San Lugano
Dopo la partenza circa 20 km pianeggianti dove si attraversano i paesi della valle di Fiemme.

Discesa San Lugano > bivio Aldino
Dal Passo San Lugano 7 km di discesa scorrevole su un’ampia sede stradale.

Salita di Aldino – Monte S. Pietro
Lasciata la SS. 48 con svolta a destra, inizia la prima vera salita della gara lunga circa 9 km, dei quali i primi 4 km sono impegnativi con pendenze oltre il 10 %. Ristoro a Monte San Pietro a 500 metri dallo scollinamento.

Monte San Pietro > bivio Passo Lavazè
Dopo una discesa di circa 3 km si affronta una salita di 4 km con attraversamento dell’abitato di Nova Ponente. Successivamente inizia una discesa di 3 km molto ripida.

Salita Lavazè
Immessi sulla statale del Passo di Lavazè ci troviamo di fronte ad una salita complessiva di 9 km suddivisibile in due settori ben distinti, il primo di 4 km caratterizzato da lunghi rettilinei ed una pendenza media che supera il 12%, nel secondo tratto il percorso diventa vario e la pendenza è decisamente inferiore.
Ristoro e servizi al Passo Lavazè.

Passo Lavazè > Tesero
Questa discesa richiede la massima attenzione nella parte iniziale di 2 km e nella parte finale dalla località Stava all’abitato di Tesero.
Nella parte centrale, dopo il bivio di Pramadiccio, 1 km di falsopiano è seguito da una serie di tornanti.

Tesero > Moena
In questo tratto si ripercorre la Val di Fiemme in senso inverso sino alla partenza dove è posto l’arrivo del percorso corto.
Per chi ha scelto il percorso lungo dopo 9 km in leggera ma costante salita si entra in Val di Fassa e, nell’abitato di Moena, inizia la salita del Passo San Pellegrino.

Salita Passo S.Pellegrino
Salita di 11 km caratterizzata da una pendenza massima del 14% nella parte centrale e successivamente lunghi rettilinei a pendenze variabili.
Ristoro allo scollinamento.

Discesa Passo San Pellegrino > bivio Passo Valles
Questa discesa richieda massima attenzione e prudenza in quanto dopo un tratto di 2 km praticamente rettilineo, si affronta una serie di tornanti ravvicinati con una pendenza anche del 18%.

Salita Passo Valles
Ultima salita di 7 km dove la prima parte è la più impegnativa ed il percorso è tortuoso; parte centrale con alcuni tornanti; parte finale più lineare e meno impegnativa. Al Passo Valles ultimo ristoro.

Passo Valles > Predazzo
Dopo lo scollinamento si affrontano una serie di curve e controcurve seguite da alcuni rettilinei in forte pendenza.
Successivamente, fino a Paneveggio, leggera discesa con alternanza di curve a vario raggio a visuale preclusa.
Da Paneveggio a Bellamonte tratto di 7 km in leggera discesa dove la prima parte costeggia il Lago di Fortebuso.
Da Bellamonte all’abitato di Predazzo discesa con all’inizio 4 tornanti e poi una serie di curve da affrontare con attenzione.
Terminta la discesa restano gli ultimi 2 km verso l’arrivo.

Questo articolo è già stato letto 88035 volte!

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi