Marcialonga di Fiemme e Fassa 2010, raggiunto il tetto dei 6500 iscritti.

Da il 30 ottobre 2009

marcialonga Marcialonga di Fiemme e Fassa 2010, raggiunto il tetto dei 6500 iscritti.A tre mesi dal via (31 gennaio) già chiuse le iscrizioni-Liberi solo 50 posti alla Marcialonga Light di 45 km-Grande la soddisfazione del comitato organizzatore-Ora si pensa ad innevare la pista in Val di Fassa e in Val di Fiemme   Era nell’aria, ora è realtà: le iscrizioni alla Marcialonga 2010 sono chiuse, nemmeno a farlo apposta proprio tre mesi esatti prima del via della gara, in calendario il 31 gennaio.Il comitato organizzatore presieduto da Alfredo Weiss, verificate le 6.000 adesioni per la 70 chilometri – la tradizionale gara che da Moena scorre lungo le Valli di Fassa e di Fiemme fino a Cavalese – e altre 450 per la Marcialonga Light, che sarà valida pure per la Coppa Italia sul percorso di 45 km che da Moena sale fino a Canazei e scende fino al traguardo di Predazzo, ha deciso di chiudere il flusso delle iscrizioni. Lo charme della granfondo amata dagli specialisti della tecnica classica ha evidenziato un’inattesa predisposizione dei fondisti italiani verso questo genere di gare. Sono infatti oltre 1900 gli italiani iscritti, contrapposti, com’era prevedibile, ad oltre 2.200 norvegesi, con gli svedesi terzi nell’ipotetica classifica degli iscritti, e con ben 28 nazioni rappresentate. Un successo oltre ogni previsione, visto che il tetto massimo è stato aumentato di 500 unità rispetto all’edizione 2009 e che tale limite è stato raggiunto con un mese di anticipo rispetto all’anno scorso. Solo 50 i pettorali ancora disponibili, riservati alla gara Light.Alfredo Weiss nasconde a fatica la propria soddisfazione: “Ovvio che siamo tutti molto contenti di questo risultato, peraltro ci dispiace per i tanti che rimarranno esclusi. Il nostro obiettivo non è il business delle iscrizioni,  ma avere la massima soddisfazione dei fondisti. La Marcialonga ha strutturato la pista ed i servizi per 6500 persone, e qui ci dobbiamo fermare. Per il futuro vedremo, cercheremo nuove soluzioni ma non è detto che aumenteremo il numero delle adesioni”.Ora il prossimo obiettivo è quello di innevare al più presto la pista per aprirla ai turisti sportivi e consentire agli appassionati di allenarsi. Le strutture sono pronte, occorre solo attendere l’abbassamento delle temperature.La 37.a edizione della classica degli sci stretti, però, si aprirà già nella serata di venerdì 29 gennaio con la cerimonia ufficiale di apertura in programma a Canazei, seguita il giorno dopo dai vivaci appuntamenti pomeridiani con la Marcialonga Stars e la Minimarcialonga, la prima dedicata ai Vip (in gara a favore della Lega per la Lotta contro i Tumori), la seconda ai piccoli sciatori delle categorie giovanili. Saranno due compleanni importanti, 10 e 25 anni di vita.La Marcialonga fa parte del prestigioso circuito Worldloppet ed è tra le “elette” della FIS Marathon Cup. Info: www.marcialonga.it

Questo articolo è già stato letto 2490 volte!

Commenti

commenti

About mauro morandini

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi