Marcialonga di Fiemme e Fassa verso il pienone, stanno chiudendo le iscrizioni.

Da il 29 novembre 2008

%name Marcialonga di Fiemme e Fassa verso il pienone, stanno chiudendo le iscrizioni.Quota 5500 sorpassata! La corsa al pettorale della 36.a edizione della Marcialonga – la granfondo delle Valli di Fiemme e Fassa in programma per domenica 25 gennaio 2009 – ha imboccato il rettilineo conclusivo.

Numeri da vera regina per la gara trentina, il cui attuale trend delle iscrizioni fa registrare un significativo “+” rispetto alla medesima data di un anno fa. Basti pensare che, in occasione della passata edizione della granfondo, gli iscritti in data 24 novembre erano 4430. Quest’anno, nella medesima data, pressoché 1000 in più, ovvero 5424, ed ora si sono superati i 5500.

Un importante incremento, dovuto soprattutto alla crescente ondata migratoria norvegese, tant’è che i soli “vichinghi” (nel 2008 in 1695 al via) stanno facendo la parte del leone, ormai oltre quota 2000. Poco meno sono gli italiani (circa 1900), mentre per tornare in Scandinavia meritano una sottolineatura anche i circa 850 svedesi.

Ed ora non resta che il “rush” finale della corsa al pettorale, con gli ultimi numeri messi a disposizione dalla segreteria dell’evento la quale, come da programma, chiuderà al raggiungimento di quota 6000. Chiusura che, tenuto conto del trend degli anni passati, avverrà però con un minimo di anticipo, in modo da favorire le iscrizioni inviate tramite posta, i cui tempi sono chiaramente un po’ più lunghi.

Dunque si prevede che entro la settimana prossima la Marcialonga “chiuderà” e non ci saranno più possibilità per essere tra i fortunati partecipanti all’edizione 2009 della classica trentina, che si annuncia a dir poco spettacolare.

Spettacolarità garantita in primis dalla neve caduta nei giorni scorsi, così come da quella annunciata nell’immediato futuro ma, sia in Val di Fiemme che in Val di Fassa, i cannoni disposti sul tracciato sparano “polvere bianca” pressoché ininterrottamente già da venerdì scorso, favoriti dal notevole abbassamento delle temperature.

Condizioni ottimali per procedere alla predisposizione dei 70 km di pista, parte dei quali saranno accessibili e praticabili già prima delle prossime festività natalizie.

Il comitato organizzatore infatti conta di aprire al pubblico, anticipando il Natale, i tratti di pista Molina di Fiemme-Predazzo e Canazei-Pozza di Fassa, in modo da favorire turisti ed appassionati, i quali potranno concedersi una prima ricognizione sul percorso già un mese prima della gara.

Gara che scatterà da Moena alle 8 del mattino di domenica 25 gennaio, con la possibilità di scegliere tra la granfondo di 70 km (arrivo sul classico viale Mendini a Cavalese) e la Marcialonga Light di 45 km (partenza sempre da Moena ed arrivo a Predazzo), l’ideale per chi non si sentisse nelle gambe i 70 km della granfondo e non volesse rinunciare alla tipica ed unica atmosfera di Marcialonga.

Sabato a Lago di Tesero spazio ai più piccoli con la  MiniMarcialonga e ai VIP della Marcialonga Stars.

Info: www.marcialonga.it

Questo articolo è già stato letto 1714 volte!

Commenti

commenti

About mauro morandini

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi