Medjugorie, messaggio del 25 dicembre 2012

Da il 25 dicembre 2012

%name Medjugorie, messaggio del 25 dicembre 2012(Jacov)  Cari figli! Donatemi la vostra vita e abbandonatevi completamente a me perché io possa aiutarvi a comprendere il mio amore materno e l’amore del mio Figlio verso di voi. Figli miei, io vi amo immensamente ed oggi, in modo particolare nel giorno della nascità del mio Figlio, desidero accogliere ciascuno di voi nel mio cuore e donare le vostre vite al mio Figlio. Figli miei, Gesù vi ama e vi dona la grazia di vivere nella Sua misericordia, ma molti dei vostri cuori sono presi dal peccato e vivete nelle tenebre. Perciò, figli miei, non aspettate, dite no al peccato e offrite i vostri cuori al mio Figlio perché soltanto così potrete vivere la misericordia di Dio ed incamminarvi sulla via della salvezza con Gesù nei vostri cuori.

 

- MESSAGGIO DA MEDJUGORJE DEL 25 DICEMBRE 2012 -

 

La Madonna è venuta con Gesù bambino tra le braccia e non ha dato messaggio,  ma Gesù bambino ha iniziato a parlare  e ha detto: “Io sono la vostra pace, vivete i miei comandamenti”. La Madonna e Gesù bambino, insieme, ci hanno benedetto con il segno della croce.

————————–

Message, 25. December 2012

Our Lady came with little Jesus in her arms and she did not give a message, but little Jesus began to speak and said : “I am your peace, live my commandments.” With a sign of the cross, Our Lady and little Jesus blessed us together.

———————-

 

Botschaft, 25. Dezember 2012

Die Muttergottes ist mit dem kleinen Jesus im Arm gekommen und Sie hat keine Botschaft gegeben, aber der kleine Jesus hat begonnen zu sprechen und sagte: „Ich bin euer Friede, lebt meine Gebote!“ Mit dem Zeichen des Kreuzes haben uns die Muttergottes und der kleine Jesus gemeinsam gesegnet.

————————–

 

Message, 25. décembre 2012

La Gospa est arrivée avec  le Petit Jésus dans les bras et elle n’a pas donné de message ; mais le Petit Jésus s’est mis à parler et il a dit : » Je suis votre paix. Vivez mes commandements.» Du signe de la croix, la Gospa et le Petit Jésus nous ont bénis ensemble.

————————–

 

Mensaje, 25. diciembre 2012

La Virgen vino con el Niño Jesús en brazos y no dio ningún mensaje, pero el Niño Jesús comenzó a hablar y dijo: Yo soy vuestra paz, vivan mis mandamientos. Con la señal de la Cruz, la Virgen y el Niño Jesús, juntos, nos bendijeron.

Questo articolo è già stato letto 11546 volte!

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

7 Commenti

  1. Maria Angela

    26 dicembre 2012 at 08:47

    Ho letto con grande emozione e sorpresa il messaggio di Natale di quest’anno, perchè Gesù bambino stesso, per la prima volta, ci ha parlato direttamente, ricordandoci d’essere la nostra pace e di amare Dio con tutto il cuore e la mente e di amarci fra noi come Lui ci ha amato.
    Mi sono detta che davvero siamo un popolo “di dura cervice” se Gesù stesso deve parlarci dopo trent’anni e oltre che Sua Madre ci invita alla conversione!

  2. Michelangelo

    28 dicembre 2012 at 19:02

    Mi chiedo ancora un’altra volta perché la Chiesa non interviene, dopo tanti anni, per dare un giudizio definitivo?
    Quanto al messaggio, che questa volta non è della Madonna ma di Gesù Bambino, sarebbe più giusto presentarlo non tanto come se lo avesse dettato Gesù Bambino(si tratta di un bambino, appunto) , ma piuttosto come una riflessione personale di chi ha avuto la visione.
    Ma mi viene anche da chiedere (qualcuno darà una risposta?) se non possono bastare gli innumerevoli appelli di papa Benedetto XVI, del nostro vescovo e dei nostri sacerdoti, che ogni giorno invitano alla pace, alla preghiera e ad osservare le norme contenute nei testi sacri (riassunti nei comandamenti)?

  3. mary ruaro

    4 gennaio 2013 at 15:19

    Dio benedica tutto il mondo

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi