“Niente tasse sui bambini”

Da il 12 marzo 2009

avatars bambini%2520(6) “Niente tasse sui bambini”“Niente tasse sui bambini”: si chiama così l’iniziativa del Campidoglio (Ufficio Diritti dei Minori) per chiedere al Consiglio d’Europa la riduzione dell’Iva sui prodotti per l’infanzia. Due giorni di raccolta firme per inviare la petizione, in accordo con le associazioni di settore (Salvamamma, Moige, Associazione Nazionale Famiglie Numerose). Ne hanno parlato, sotto i portici della Galleria Alberto Sordi (Galleria Colonna), il sindaco Alemanno e l’eurodeputato Roberta Angelilli, delegata del sindaco per i diritti dei minori.
Rappresentavano la nostra Associazione il Coordinatore della regione Lazio Angelo De Santis e i coordinatori di Roma nord Mauro e Cristina Bazzani.
La petizione è stata intanto firmata dal sindaco, insieme ai colleghi di altre capitali europee tra cui il sindaco di Madrid : Alberto Ruiz Gallardon .
“Ridurre l’Iva sui prodotti per l’infanzia”, ha detto Alemanno, “è una battaglia di civiltà”; che tra l’altro punta ad allineare il resto d’Europa a quanto già accade in Gran Bretagna. “La petizione”, ha sottolineato il sindaco, è un punto di partenza per dare concretezza alle politiche per la famiglia: per fare figli, e per “rendere sostenibile la sfida di costruire una famiglia numerosa” mettendo in risalto è necessario dare “prerogative e diritti” che riducano i pesi economici, specialmente in questa fase di crisi diffusa. Del resto, ha ricordato Angelilli,a causa della crisi la povertà rischia di colpire sempre più famiglie e ad oggi una famiglia europea su quattro vive al di sotto della soglia di povertà, con la conseguenza che un bambino su quattro oggi nasce e vive povero. Nella petizione viene chiesto proprio ai Ministri dell’Ecofin di approvare entro il mese prossimo la proposta già avanzata dalla Commissione Europea, di ridurre l’IVA sui servizi e sui prodotti per l’infanzia : dai pannolini ai prodotti alimentari, passando per l’abbigliamento.
Tale provvedimento, può inoltre rientrare a pieno titolo nell’ambito delle iniziative già fissate per il 2010, che per I Ministri del lavoro UE è stato definito come l’anno per la lotta alla povertà e all’esclusione sociale.

Questo articolo è già stato letto 1691 volte!

Commenti

commenti

About mauro morandini

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi