Orso nel Primiero sbrana le pecore

Da il 26 agosto 2009

pecore 32861.thumbnail Orso nel Primiero sbrana le pecoreL’orso sarebbe in queste ore nei pressi di Malga Neva – La conferma ci arriva dal custode forestale di Mezzano (Primiero) – Silvano Doff Sotta – che in queste ore, con i colleghi del Progetto Orso, sta seguendo da vicino gli spostamenti dell’animale. L’ultima aggressione sarebbe avvenuta poco lontano dal Rifugio Fonteghi in Val Noana, dove sono stati presi di mira dei conigli e danneggiati degli alveari. L’animale si trova da almeno un mese in Val Noana, tra Trentino e Bellunese a ridosso del Parco nazionale delle Dolomiti Bellunesi. Si tratterebbe di un orso di provenienza slovena di imponente statura, che nulla condivide con il piccolo orsetto avvistato nel Parco di Paneveggio nei mesi scorsi e che ora si troverebbe sulle Vette Feltrine. Fino ad ora le pecore sbranate sarebbero una ventina in varie zone e in più occasioni. E’ stata preparata anche una trappola per poter catturare l’animale nei pressi della zona di Val di Stua, ma in questi ultimi giorni si è spostato molto rapidamente e probabilmente potrebbe arrivare presto nel Bellunese. 

Pubblichiamo la lettera che riceviamo in merito alla preoccupazione destata dall’orso che è ritornato in queste settimane nella zone del Primiero con gli ultimi aggiornamenti sulla situazione da parte del custode forestale della zona interessata

Caro Direttore,

“Scrivo per sottolineare un problema che sta tormentando molti abitanti della valle di Primiero ma che non è stata molto presa in considerazione tanto che vige il silenzio sia sui giornali che tra la popolazione: la presenza nella valle di Primiero di un orso.

Inizialmente la cosa incuriosiva un pò tutti tanto che la guardia forestale ha organizzato degli incontri con la popolazione per rassicurare prima di tutto i pastori della zona preoccupati per il bestiame che al momento si trova in alpeggio. Durante questo incontro è stato specificato che gli animali non avrebbero corso nessun pericolo se recintati. A distanza di due mesi da quella riunione sono morte circa una trentina di pecore(molte delle quali rinchiuse nei recinti) e niente è stato fatto per fermare l’orso.

Per il momento il predatore si trova nel Comune di Mezzano dove nelle ultime due settimane ha colpito per due volte lo stesso gruppo di animali: prima uccidendo e disperdendo 11 pecore e tornando poi nella notte tra giovedì e venerdì per ucciderne altre 9. In molti si chiedono perchè niente viene fatto per risolvere la situazione e pochi ancora se ne interessano; in fondo tutto questo accade in montagna dove l’orso non disturba nessuno oltre ai pastori, ma cosa succederà a settembre quando le pecore torneranno dall’alpeggio? E se l’orso scenderà nei paesi quando non avrà più animali da uccidere nei boschi?  continua su:  http://www.lavocedelnordest.it/articoli/2009/08/26/2277/lorso-sbrana-pecore-e-fa-danni-anche-a-primiero-foto-e-aggiornamenti

Questo articolo è già stato letto 2564 volte!

Commenti

commenti

About mauro morandini

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi