Pastificio Felicetti, nuovo stabilimento a Molina di Fiemme

Da il 30 maggio 2017
Pastificio-Felicetti_Predazzo-

L’accordo con Provincia e Trentino Sviluppo prevede per il colosso Felicetti 25 milioni di euro di investimenti privati e un incremento dell’occupazione da 60 ad oltre 90 addetti: queste le basi per il nuovo stabilimento

Saturati gli spazi nella storica sede produttiva, il pastificio Felicetti, fondato a Predazzo oltre un secolo fa, sceglie di continuare a crescere in Trentino e sigla con Provincia e Trentino Sviluppo un’intesa per la costruzione di un nuovo stabilimento a Molina di Fiemme (Tn).
La Provincia metterà a disposizione una superficie edificabile di 16.500 metri quadrati mentre Felicetti investirà 25 milioni di euro nella costruzione degli immobili, nell’acquisto di nuove macchine ed impianti tecnologici e nell’avvio di progetti integrati in sinergia con i principali centri di ricerca del territorio, quali l’Università degli Studi di Trento e Fondazione Edmund Mach. Importanti le ricadute occupazionali: Felicetti passerà da 60 a 90 addetti.
pasta1 1024x683 Pastificio Felicetti, nuovo stabilimento a Molina di Fiemme

Protagonista di questo nuovo capitolo di una storia ricca di successi imprenditoriali è Felicetti, lo storico pastificio di Predazzo fondato nel 1908, che ad oggi può contare su 60 addetti e fatturati che superano i 35 milioni di euro l’anno. Felicetti, che esporta il 58 per cento della produzione nei Paesi dell’Unione europea e in Canada, è stata scelta da prestigiose catene come rappresentante della pasta italiana nel mondo.

Fondamentale anche il legame con il territorio, in particolare con le Dolomiti, che fa del pastificio con sede a Predazzo un naturale testimonial internazionale del marchio trentino di qualità, espressione di quel sapiente modello di economia territoriale che unisce turismo, industria e sostenibilità. E proprio sullo sviluppo della linea di prodotti biologici, Felicetti punta, con previsioni di mercato lusinghiere, per ampliare il proprio volume d’affari.

accordo pastificio felicetti Pastificio Felicetti, nuovo stabilimento a Molina di Fiemme

Incrementare la produzione significa però anche ampliare gli spazi, prospettiva non più possibile presso la storica sede di Predazzo, interamente saturata nei suoi 6 mila metri quadrati. Di qui la ricerca di un nuovo stabilimento produttivo e l’avvio, da parte di Trentino Sviluppo, di un’intensa attività finalizzata a trovare una soluzione sostitutiva all’interno dei confini provinciali, con la conseguente individuazione, in località Ruaia a Molina di Fiemme, di una superficie edificabile idonea di proprietà della Provincia.

L’area, di circa 16.500 metri quadrati, verrà concessa alla stessa a Felicetti che potrà così concentrare il proprio investimento nella costruzione del nuovo stabilimento, nell’approntamento dei macchinari, nell’avvio di due nuove linee produttive e sull’acquisizione di nuove tecnologie.

Felicetti un investimento da 25 milioni Nuovo stabilimento a Molina di Fiemme 3 Pastificio Felicetti, nuovo stabilimento a Molina di Fiemme

Importante l’effetto leva generato dall’operazione: a fronte della concessione del suolo, del valore stimato di 2 milioni di euro, il pastificio si impegna infatti ad investire 25 milioni di euro, dei quali 11 milioni di euro saranno destinati alla costruzione dei nuovi spazi produttivi a Molina di Fiemme, mentre i restanti 14 milioni di euro serviranno per l’acquisto di nuove linee produttive, il potenziamento tecnologico e lo sviluppo di progetti innovativi.

il nuovo stabilimento, a partire dal 2020 Felicetti lo cederà in permuta a Trentino Sviluppo, la quale a sua volta lo darà al pastificio in locazione trentennale con opzione di acquisto. Importanti le ricadute occupazionali dell’accordo: Felicetti assumerà infatti 30 nuovi lavoratori, passando dagli attuali 60 a 90 addetti.

Nei criteri di definizione del canone, particolare peso giocheranno le ricadute occupazionali dell’accordo: per avviare le nuove linee di produzione, il pastificio assumerà infatti trenta nuovi lavoratori, passando dagli attuali 60 a 90 addetti.
FelicettiImpastata Pastificio Felicetti, nuovo stabilimento a Molina di Fiemme
La priorità verrà data, compatibilmente con i requisiti professionali richiesti, ai giovani e alle donne residenti in Val di Fiemme e nei territori limitrofi.
Qualora però l’azienda riuscisse a sforare queste soglie occupazionali, superando quota 100 addetti, si vedrebbe ridurre il canone di locazione fino ad un massimo dello 0,7% in misura proporzionale al numero dei neoassunti.In linea con la strategia provinciale di specializzazione intelligente, che vede nel rafforzamento del settore agroalimentare uno dei volani per lo sviluppo del territorio, Trentino Sviluppo si impegna inoltre a fungere da ponte per facilitare il trasferimento tecnologico tra Felicetti e i centri di ricerca che hanno sede in provincia, quali l’Università di Trento e la Fondazione Edmund Mach.

Vista la valenza produttiva, ma anche paesaggistica e sociale, dell’agricoltura e della zootecnia, verrà inoltre incentivato il miglioramento dell’infrastrutturazione con l’obiettivo di promuovere la crescita di una filiera corta di qualità e di supportarla, attraverso adeguati servizi di internazionalizzazione, nell’accesso competitivo ai mercati esteri.

Per informazioni: www.felicetti.it

Pastificio Felicetti Predazzo  1024x685 Pastificio Felicetti, nuovo stabilimento a Molina di Fiemme

Questo articolo è già stato letto 124994 volte!

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi