Piano per la pandemia influenzale. Atti e decisioni della Provincia Autonoma di Trento

Da il 9 settembre 2009

%name Piano per la pandemia influenzale. Atti e decisioni della Provincia Autonoma di TrentoPiano Pandemia Influenzale – Nuova influenza A/H1N1: informazioni e suggerimenti 
Aggiornamento del 3 settembre
Nella settimana dal 28 agosto all’1 settembre  in Trentino non si è verificato nessun caso di nuova influenza che ha richiesto il ricovero in ospedale.

Si è a conoscenza di otto casi di lieve sindrome influenzale segnalati dai distretti.

In Italia risultano al 27 agosto complessivamente 1.800 casi confermati. I casi confermati in Europa sono 46.016 (di cui 104 mortali).

Una tabella aggiornata dei casi per singolo Paese è disponibile sul sito dell’ECDC:

 http://ecdc.europa.eu/en/healthtopics/Documents/090831_Influenza_AH1N1_Situation_Report_1700hrs.pdf

Aggiornamento del 27 agosto

Nella settimana dal 21 al 27 agosto in Trentino non si è verificato nessun caso di nuova influenza che ha richiesto il ricovero in ospedale.

Si è a conoscenza di otto casi di lieve sindrome influenzale segnalati dai distretti.

In Italia risultano al 27 agosto complessivamente 1.517 casi confermati. I casi confermati in Europa sono 43.990 (di cui 93 mortali).

Una tabella aggiornata dei casi per singolo Paese è disponibile sul sito dell’ECDC:

http://ecdc.europa.eu/en/healthtopics/Documents/090826_Influenza_AH1N1_Situation_Report_1700hrs.pdf

Aggiornamento del 20 agosto

Nella settimana dal 14 al 20 agosto in Trentino non si è verificato nessun caso di nuova influenza che ha richiesto il ricovero in ospedale.

Si è a conoscenza di due casi di lieve sindrome influenzale segnalati dai distretti.

In Italia risultano al 20 agosto complessivamente 1.238 casi confermati. I casi confermati in Europa sono 40.156 (di cui 63 mortali).

Una tabella aggiornata dei casi per singolo Paese è disponibile sul sito dell’ECDC:

http://ecdc.europa.eu/en/healthtopics/Documents/090819_Influenza_AH1N1_Situation_Report_1700hrs.pdf

 Aggiornamento del 13 agosto

Nella settimana dal 6 al 13 agosto in Trentino non si è verificato nessun caso di nuova influenza che ha richiesto il ricovero in ospedale.

Si è a conoscenza di alcuni casi di lieve sindrome influenzale non meglio specificata in turisti provenienti dall’estero: secondo la nuova circolare ministeriale in questi casi non è più previsto la conferma virologica di laboratorio.

Di conseguenza nei prossimi aggiornamenti settimanali non si renderà conto del numero di questi casi individuati solo in base alla sintomatologia. Verranno invece segnalati i casi di infezioni gravi che richiedono il ricovero e la conferma di laboratorio.

In Italia risultano al 12 agosto complessivamente 1.238 casi confermati. I casi confermati in Europa sono 35.025 (di cui 55 mortali).

Una tabella aggiornata dei casi per singolo Paese è disponibile sul sito dell’ECDC:

http://www.ecdc.europa.eu/en/files/pdf/Health_topics/Situation_Report_090812_1700hrs.pdf

Aggiornamento del 6 agosto

Il 4 agosto a Trento si è riunito il comitato pandemico provinciale per fare il punto della situazione sulla nuova influenza A/H1N1.

I dati sulla diffusione della “Nuova Influenza” in Europa confermano circa 27 mila casi e 40 decessi (dato aggiornato al 3 agosto). La malattia è presente in tutti i Paesi europei, anche se i casi più numerosi si osservano nel Regno Unito, in Germania ed in Spagna. Per maggiori informazioni sulla situazione internazionale vedi:

http://www.ecdc.europa.eu/en/files/pdf/Health_topics/Situation_Report_090805_1700hrs.pdf

In Italia il numero di casi è ancora contenuto (975 casi confermati), ma molto probabilmente è destinato ad aumentare nelle prossime settimane o mesi.

In Trentino i casi confermati sono 12, tutti rilevati in persone al ritorno da viaggi all’estero. Sebbene attualmente i sistemi di sorveglianza attivati (rete dei medici di base per la sorveglianza dell’influenza e monitoraggio degli accessi al Pronto Soccorso) non evidenzino segnali di trasmissione locale della malattia, è del tutto verosimile che anche nella nostra Provincia, nel corso delle prossime settimane si verificheranno casi di Nuova Influenza, anche in persone che non si sono recate all’estero.

Sulla base delle osservazioni fino ad ora eseguite si conferma che la “Nuova Influenza” presenta sintomi sovrapponibili a quelli della comune “Influenza Stagionale”; anche per quanto riguarda il rischio di complicanze o forme gravi esso non è maggiore di quello della comune influenza.

Per quanto riguarda la possibile evoluzione dell’epidemia, le previsioni degli esperti dell’Istituto Superiore della Sanità e del Ministero della Salute prevedono l’aumento progressivo dei casi nei prossimi mesi con un picco massimo verso la fine dell’anno. Va comunque ribadito che qualsiasi previsione va presa con cautela; non è certo, per esempio, che la “Nuova Influenza” dia luogo ad un’unica intensa epidemia; vi potrebbero essere, al contrario, più ondate epidemiche di intensità variabile e a distanza anche di mesi, come registrato in precedenti pandemie.

Per l’ampia diffusione della malattia, il numero elevato di casi registrati ed il decorso benigno che caratterizza nella maggior parte dei casi la “Nuova Influenza”, non si applicano ulteriormente i provvedimenti adottati in precedenza nella cosiddetta fase di “contenimento” della malattia, utili quando i casi erano poco numerosi e limitati ai viaggiatori di ritorno da alcuni Paesi definiti a rischio.

Infatti, con la nuova circolare del Ministero della Salute del 27 luglio u.s., si passa dalla fase di “contenimento” della diffusione alla fase di “mitigazione” della “Nuova Influenza”.

In particolare i soggetti di ritorno da viaggi in altri Paesi (quali Messico, USA. Inghilterra etc.) e che presentano sintomi simil-influenzali non devono più eseguire i tamponi naso-faringei in ambiente ospedaliero per la conferma di laboratorio, ma devono essere curati al proprio domicilio. Anche tutti gli altri i soggetti che presentano sintomi clinici della malattia influenzale in forma lieve (e cioè la grande maggioranza) devono essere trattati a domicilio. Pertanto si raccomanda a tutti coloro che presentano sintomi simili alla comune “influenza “ di non recarsi al Pronto Soccorso, ma di rimanere a casa, consultando eventualmente il proprio medico; questo per evitare l’ulteriore diffusione della malattia e, soprattutto nei prossimi mesi, l’intasamento degli ospedali.

Come può verificarsi per qualsiasi forma di influenza, i casi particolari che presentano forme gravi o complicate andranno ospedalizzati solo a giudizio del medico curante, che prenderà la decisione sulla base degli usuali criteri di ospedalizzazione già descritti nelle “Linee Guida Nazionali sulla Malattia Influenzale”, disponibili sul sito web dell’Azienda Sanitaria (criteri per pazienti adulti: http://www.apss.tn.it/Allegati/DOC_625319_0.doc; criteri per pazienti in età pediatrica: http://www.apss.tn.it/Allegati/DOC_625325_0.doc ). In tutti i casi ospedalizzati per complicazioni dovrà essere eseguita anche la conferma di laboratorio.

Vaccinazione contro il virus della “Nuova Influenza”. Nelle prossime settimane il Ministero procederà, sulla base delle migliorate conoscenze dell’andamento della malattia influenzale, all’individuazione definitiva delle categorie di persone da vaccinare prioritariamente (la campagna vaccinale è prevista nel periodo novembre-gennaio). Da quanto finora comunicato, verranno vaccinati con priorità gli operatori sanitari e le persone con patologie croniche.

Poiché è previsto che nella prossima stagione invernale il virus della “Nuova Influenza” coesisterà con il virus della comune “Influenza Stagionale”, dando luogo a forme influenzali difficilmente distinguibili tra loro dal punto di vista clinico, è fortemente raccomandata, ai soggetti a rischio, la vaccinazione contro la “normale” influenza stagionale che verrà condotta con le modalità consuete, a partire dal mese di ottobre (vedi l’elenco dei gruppi di popolazione considerati a rischio per la comune influenza stagionale: http://www.apss.tn.it/Allegati/DOC_625305_0.doc ).

Per quanto riguarda l’impiego di antivirali, il Ministero ha reso noto che l’Istituto Farmaceutico Militare sta provvedendo alla preparazione in capsule degli antivirali in precedenza stoccati, che dovranno essere distribuiti alle Aziende sanitarie nelle prossime settimane. Va comunque ribadito che il trattamento è indicato, previa valutazione del medico curante, ai soggetti a rischio per complicanze dovute all’influenza (donne in gravidanza, asmatici in trattamento, persone obese) ed alle persone con un decorso particolarmente grave della malattia, mentre è del tutto sconsigliato il loro acquisto e utilizzo per prevenire o trattare forme influenzali in forma di automedicazione, senza il controllo medico, trattandosi di farmaci che possono presentare numerosi effetti collaterali. Vedi anche la circolare ministeriale del 22 luglio 2009 con le indicazioni relative all’impiego dei farmaci antivirali:

http://www.apss.tn.it/Allegati/DOC_625170_0.pdf

Il Servizio sanitario provinciale ha adottato le azioni e le misure previste nel piano pandemico provinciale e ha messo in atto le indicazioni fornite in questi mesi dal Ministero. La sorveglianza epidemiologica continua attraverso la rilevazione dei dati derivanti dalla rete dei medici sentinella e dai flussi informativi sanitari correnti.

Documenti utili per professionisti sanitari:

NUOVO: Nuova scheda di segnalazione di caso clinico da utilizzare in provincia di Trento con definizione di caso e modalità da seguire per inoltrare la notifica

http://www.apss.tn.it/Allegati/DOC_625378_0.pdf

NUOVO: Criteri di ospedalizzazione in caso di sindrome influenzale di pazienti adulti

http://www.apss.tn.it/Allegati/DOC_625319_0.doc

NUOVO: Criteri di ospedalizzazione in caso di sindrome influenzale di pazienti in età pediatrica

http://www.apss.tn.it/Allegati/DOC_625325_0.doc

Circolare ministeriale del 27 luglio di aggiornamento delle indicazione su prevenzione, sorveglianza e controllo con nuova definizione di caso e nuove indicazioni per l’esecuzione dei tamponi.

http://www.apss.tn.it/Allegati/DOC_625205_0.pdf

Circolare ministeriale del 22 luglio 2009 di aggiornamento delle indicazioni relative all’impiego dei farmaci antivirali per l’influenza da virus A/H1N1

http://www.apss.tn.it/Allegati/DOC_625170_0.pdf

Set di diapositive ECDC destinate ai professionisti che illustrano l’evoluzione della pandemia. Per visualizzare anche le note è necessario aprire il file ppt dopo averlo scaricato sul proprio computer.

http://www.apss.tn.it/Allegati/DOC_624771_0.ppt

Siti utili per maggiori informazioni:

Il sito di Epicentro

Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute, Istituto Superiore di Sanità

http://www.epicentro.iss.it/

Il sito del Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali

http://www.ministerosalute.it/

Comunicazione per i medici sentinella della sorveglianza dell’influenza INFLUNET

Il sito di INFLUNET

Misure di igiene e protezione individuale:

Estratto da “Circolare per la prevenzione e il controllo dell’influenza 2008-2009”

http://www.iss.it/binary/iflu/cont/INFLUNET_comunicato_alle_regioni.pdf

La pagina dedicata all’influenza suina dell’OMS

http://www.who.int/en/

La pagina dedicata all’influenza suina dell’ECDC

http://ecdc.europa.eu/

La pagina dedicata all’influenza suina della Commissione Europea

http://ec.europa.eu/health/ph_threats/com/Influenza/swine_influenza_en.htm

La pagina dedicata all’influenza suina dei CDC

http://www.cdc.gov/SwineFlu/

 Piano per la pandemia influenzale

Atti e decisioni della Provincia Autonoma di Trento

Delibera della GP n. 481 del 9 marzo 2007 – Piano provinciale di preparazione e risposta a una pandemia influenzale in attuazione dell’Accordo Stato Regioni 9 febbraio 2006. Allegato 1

Delibera della GP n. 293 del 17 febbraio 2006 – Piano per la gestione ed il controllo sul territorio della provincia di Trento dell’influenza aviaria da virus H5N1

Atti e decisioni del Governo

Piano nazionale di preparazione e risposta ad una pandemia influenzale
 

Questo articolo è già stato letto 1576 volte!

Commenti

commenti

About mauro morandini

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi