Predazzo, 4°Convegno “I Giovani e lo sport della Montagna” con la Scuola Alpina Guardia di Finanza

Da il 2 maggio 2012

 Il Gruppo Sciatori Fiamme Gialle con la collaborazione della Scuola dello Sport del Coni del Trentino ed il CeRiSM (Centro di Ricerca “Sport Montagna Salute) di Rovereto  organizza a Predazzo (TN) sabato 5 maggio 2012 presso la Scuola Alpina della Guardia di Finanza la 4^ edizione del convegno nazionale di formazione “I GIOVANI E LO SPORT DELLA MONTAGNA”. Il titolo del convegno sarà: Divertimento Soddisfazione Risultato: 3 parole chiave del successo nello sport giovanile”.   Brochure convegno Predazzo 5 maggio 2012-1

 I GIOVANI E LO SPORT DELLA MONTAGNA

Divertimento Soddisfazione Risultato: 3 parole chiave del successo nello sport giovanile”

 Il programma prevede le seguenti sessioni di lavoro:

  •  LA GRANDE FUGA DALLA PRATICA SPORTIVA
  •  ACQUISIZIONI MOTORIE E  COMPETENZE TECNICHE

Tavola rotonda:

  • E’ COLPA SUA!!  CHI  NON HA LA RESPONSABILITA’ DELL’ABBANDONO DELLO SPORT IN ETA’ GIOVANILE?

Interverranno Rappresentanti di:            (clicca su leggi tutto per il programma)

  • CONI Trentino
  • Fiamme Gialle
  • Provincia Autonoma di Trento
  • Ufficio Scolastico Provinciale
  • Allenatore
  • Genitore
  • Dirigente

Il programma dettagliato del convegno:

8.00

Registrazione

8.45

SALUTI DI BENVENUTO del Comandante del Centro Sportivo Gen. B. Domenico Campione

 9.00-10.45

“LA GRANDE FUGA DALLA PRATICA SPORTIVA ” moderatore – Antonella Bellutti

- Il fenomeno abbandono e la sua incidenza nello sport  – Renato Manno

- L’abbandono nello sport giovanile: i  motivi pro – Laura Bortoli

- L’abbandono nello sport giovanile: le strategie contro  – Francesca Vitali

10.45-11.00

PAUSA CAFFE’

 11.00 -12.45

“ ACQUISIZIONI MOTORIE E  COMPETENZE TECNICHE”  moderatore – Massimo Lanza

- Apprendimento tecnico e divertimento una falsa antitesi – Maurizio Bertollo

- La trasferibilità delle competenze motorie e sportive –Valter Durigon

- Aspetti qualitativi dell’allenamento in età giovanile  – Francesco Uguagliati

 13.00-14.00

PAUSA PRANZO

 14.00-16.30

Tavola rotonda su “E’ COLPA SUA!!  CHI  NON HA LA RESPONSABILITA’ DELL’ABBANDONO DELLO SPORT IN ETA’ GIOVANILE? ” moderatore – Federico Schena-

 Rappresentanti di:

CONI Trentino

Fiamme Gialle

Provincia Autonoma di Trento

Ufficio Scolastico Provinciale

Allenatore

Genitore

Dirigente

————

Discussione

16.30

CHIUSURA LAVORI

 MODERATORI

Antonella Bellutti                                Coordinatrice Didattica Scuola dello Sport CONI del Trentino

Massimo Lanza                                 Università di Verona

Federico Schena                                           Scuola dello Sport CONI del Trentino/CeRiSM Rovereto

RELATORI

Maurizio Bertollo                                Università di Chieti

Laura Bortoli                                      Università di Chieti

Valter Durigon                                               Università di Verona

Renato Manno                                   Istituto Medicina e Scienze dello Sport CONI Roma

Francesco Uguagliati                         Direttore Tecnico Squadre Nazionali F.I.D.A.L.

Francesca Vitali                                 Università di Genova

Gruppo Sciatori Fiamme Gialle

______________________________

Ufficio Stampa  App. Gianni Boninsegna cell. 327 4961400 fax 0462 502698 grupposciatori@fiammegialle.org    

VISITA I NOSTRI SITI!!!!!  www.convegnosport.it  - www.fiammegialle.org

Brochure convegno Predazzo 5 maggio 2012-1

Federico Schena  Scuola dello Sport CONI Trentino – CeRiSM Rovereto

La discussione sullo sport giovanile si anima ogni anno di qualche nuovo tema e di brillanti punti di vista ed intanto, secondo i dati più aggiornati, il “sistema sport” continua a perdere tra i 10 ed i 15 anni il 30% degli atleti, forse non potenziali campioni ma certamente persone che vorrebbero proseguire nell’esperienza sportiva ma non trovano proposte interessanti e risposte soddisfacenti.

Forse è vero che far apprezzare lo sport nel contesto dell’attuale società globalizzata è sempre più complesso e che verso i nostri giovani vi sono attrattori molteplici e distrattori troppo forti perché l’attività sportiva non ne esca con le ossa rotte. Tuttavia sarebbe troppo semplice risolvere con una auto-giustificazione ogni domanda ed non far emergere il legittimo dubbio: “stiamo agendo nel migliore dei modi possibili?”

Si assiste periodicamente ad una nenia lamentosa sulla fuga dei giovani dallo sport ed a lamentarsi sono in gran parte coloro che della gestione ed organizzazione del mondo sportivo hanno responsabilità a volte anche antica e ben consolidata. Forse è il momento di cambiare il registro dalla protesta alla proposta ed avviare perlomeno un tentativo di cambiamento o forse anche solo di integrazione del modello sportivo esistente e predominante per verificare se esistono anche modi diversi per far crescere con lo sport piuttosto che crescere per lo sport.

Nessuno ha la soluzione pronta su come e cosa fare, e non sarà senza dubbio un convegno a risolvere ogni dubbio, ma pare certamente utile un passaggio di condivisione su alcuni argomenti – il rapporto educativo tra allenatore ed atleta, il ruolo dei genitori, il giusto bilancio tra preparazione generale e specialistica – che si possono ritenere a ragione alla base di ogni intervento volto a migliorare la situazione attuale.

Forse un piccolo sassolino in uno stagno che è molto più fermo di quello che vuole dare a vedere, ma potrebbe essere la volta buona per creare un’ondata di novità.

Federico Schena  Scuola dello Sport CONI Trentino – CeRiSM Rovereto

giovani sport montagna scuola alpina guardia di finanza predazzo blog Predazzo, 4°Convegno I Giovani e lo sport della Montagna con la Scuola Alpina Guardia di Finanza

Questo articolo è già stato letto 3502 volte!

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi