Predazzo, avrà un monumento al finanziere?

Da il 28 febbraio 2010

%name Predazzo, avrà un monumento al finanziere? PREDAZZO. Come senatore del collegio che comprende anche Predazzo e la valle di Fiemme, in occasione del 90º anniversario di fondazione della scuola alpina, Giacomo Santini (Pdl), propone la costituzione di un comitato per la realizzazione di un monumento al finanziere.  Nel corso della cerimonia inaugurale dei campionati di sci della Guardia di Finanza il comandante in seconda, generale Nino di Paolo, ha annunciato che in quel momento si aprivano le manifestazioni celebrative del 90º anniversario che comprenderanno alcuni eventi destinati ad evidenziare il grande contributo dato dalla scuola alla formazione dei giovani finanzieri e alla costruzione dello sci agonistico in Italia. Ma esiste un apporto indubitabile anche alla alla crescita della comunità fiemmese.  Di particolare significato è il contributo dato alla formazione degli uomini del soccorso alpino ed alla serie infinita di interventi che hanno consentito di salvare numerose vite umane.  Un’iniziativa di grande spessore è costituita dal libro commemorativo affidato alla memoria storica del generale Carlo Valentino che fu non solo entusiasta comandante della scuola ma anche inventore del distaccamento di Passo Rolle che comandò per ben quattro anni.  «Il bilancio di questi 90 anni di presenza della Guardia d Finanza a Predazzo – dice Santini – in valle di Fiemme e nel Trentino, assume valenze che vanno al di là dei bilanci tecnici e militari. Tutta la collettività ha avuto benefici incommensurabili dalla presenza della scuola e dei suoi allievi che, negli anni di punta, raggiunsero anche le 6-700 unità. Moltissimi i matrimoni con ragazze della zona e molti anche i finanzieri che, una volta concluso il periodo di servizio, si sono stabiliti in valle»  Per questo, accanto al monumento allo scalpellino e ad altre figure professionali rappresentative della montagna, Santini pensa che un monumento al finanziere sarebbe la migliore espressione della gratitudine della comunità fiemmese verso questa presenza.  Il senatore trentino del popolo delle libertà chiede dunque al sindaco di Predazzo, alle altre autorità istituzionali, ma anche ai singoli cittadini, di aderire al Comitato per il monumento. Obiettivo: giungere entro questo anno celebrativo alla raccolta dei fondi necessari ed al varo dell’iniziativa. Non mancano certo in loco artisti capaci di realizzare l’opera.   – Il Trentino (f.m.)

Questo articolo è già stato letto 2230 volte!

Commenti

commenti

About mauro morandini

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi