Predazzo, cantieri per fognature e teleriscaldamento. E in l’estate «viabilità sperimentale»

Da il 30 maggio 2011

PREDAZZO. Con la primavera sono fioriti i cantieri anche a Predazzo dove si sta lavorando sia allo sdoppiamento della fognatura che al completamento dell’anello del teleriscaldamento con la posa delle tubazioni in via Roma e via Trento. Ciò ha costretto a deviare il traffico per Cavalese e Moena lungo via Degasperi e via S. Nicolò. La piazza è comunque raggiungibile da via Battisti e via Dante, mentre nei prossimi giorni sarà completata anche via Roma. Lo assicura l’assessore ai lavori pubblici Renato Tonet cui abbiamo chiesto di fare il punto della situazione. Attualmente sono chiuse via Venezia, via Trento e via Lagorai, arteria dove i lavori di posa della fognatura si concluderanno a giorni. Per fine giugno è prevista la realizzazione di un marciapiede ciclopedonale, restringimento della strada e l’asfaltatura Ciò consentirà di ridurre la velocità delle vetture e di favorire il raggiungimento della zona sportiva e del parco giochi a piedi o in bicicletta.  Per l’inizio dell’estate sarà agibile anche via Morandini dove i lavori inizieranno a breve. Interventi sono previsti anche in via Portela, e via Coronelle dove è stato realizzato un by-pass di collegamento con via Rododendri, che verrà chiusa anch’essa, per l’accesso alla caserma dei Carabinieri. In molti casi sarà rifatta anche l’illuminazione pubblica.  Dalla prossima settimana Acsm dovrebbe iniziare anche i lavori per l’illuminazione di via Rizolai. Non sarà invece effettuato il previsto collegamento in via Venezia fra lo sporting center e l’imbocco di via Marconi, essendo previsto di collegare la fognatura proveniente da Bellamonte lungo la stessa via Marconi. «Un risparmio – sottolinea Tonet – che ci consentirà di collegare l’acquedotto di Bellamonte alle vasche sopra il maso Brigadoi». Quasi tutti i lavori saranno completati o sospesi per l’estate. «E a fine anno – assicura Tonet – i lavori della fognatura saranno completati». E in estate si sperimenterà nelle vie Battisti, Roma e Trento l’istituzione di un senso unico verso Moena con la riduzione di un terzo della carreggiata e la realizzazione di una ciclabile protetta da fioriere.

Francesco Morandini – Il Trentino

Questo articolo è già stato letto 3373 volte!

Commenti

commenti

About Francesco Morandini

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi