Predazzo, cimitero, via libera al progetto

Da il 30 gennaio 2012

rendering progetto cimitero predazzo blog Predazzo, cimitero, via libera al progetto

PREDAZZO – Le osservazioni della Provincia sulla sesta variante al Piano regolatore generale ed i progetti relativiall’area cimiteriale ed alla nuova biblioteca. Sono stati questi i tre argomenti discussi dal consiglio comunale di Predazzo nella seduta di giovedì sera. Sul Prg, da registrare una serie di osservazioni fatte dal Servizio urbanistica e tutela del paesaggio lo scorso 22 dicembre,a proposito della sesta variante approvata a maggioranza dal consiglio comunale il 28 aprile  2011.
L’obiettivo di fondo, voluto dall’Amministrazione n carica, riguardava la necessità di bloccarele esplosioni volumetriche consentite con il Piano in  vigore,quando l’introduzione della famosa Sur (superficie utile residenziale) aveva consentito nuove, consistenti possibilità edificatorie, in effetti bloccate nel momento in cui sono scattate le norme di salvaguardia.
La Provincia per altro ha fattopresente che, con l’introduzione dei nuovi parametri edificatori (al posto della Sur,è subentrata la Sun, superficie utile netta) c’è il rischio di compromettere i piani attuativi, suggerendo di verificare gli effetti reali prodotti dalle nuove disposizioni, al fine di evitare un doppio regime nelle disposizioni disciplinari.
Altri osservazioni riguardavano poi le sopraelevazioni e le dimensioni degli abbaini nel centro storico, oltre alla necessità di adeguare il Prg alle disposizione provinciali del 2010. Provvedimento quest’ultimo per altro già adottato a suo tempo,anche se la Provincia non se ne era accorta.Il confronto è stato lungo ed articolato,con la maggioranza a difendere le proprie scelte (saranno ovviamente presentate specifiche contro deduzioni) e la minoranza a ricordare che, su alcuni aspetti evidenziati da Trento, già l’anno scorso erano state espresse in partenza molte perplessità. %name Predazzo, cimitero, via libera al progettoMarco Felicetti ha poi criticato la mancata convocazione(da dieci mesi a questa parte) della commissione urbanistica comunale, quanto meno per informarla sul documento del Servizio urbanistica, sollecitando la giunta a riprendere in mano l’impianto generale del Prg e ad apportare le necessarie correzioni.«Abbiamo tamponato una situazione critica – ha precisato il sindaco Maria Bosin – tutto il resto va  approfondito, valutando bene le nuove situazioni», mentre l’assessore Chiara Bosin ha ricordato che comunque la variante dovrà tornare in consiglio per la seconda adozione. Quindi ci sarà modo di parlarne ancora.Il consiglio ha poi approvato in linea tecnica il progetto definitivo e dei quadri economici relativi alla riqualificazione del cimitero.
Il progetto,redatto dall’architetto Mariano Franceschini,si compone di due parti:il riordino interno dell’esistente(costo 460.000 euro)e l’ampliamento nella zona che si estende verso il paese (1.800.000 euro).
Resta per altro il fatto che questa seconda prospettiva potrebbe anche non essere necessaria,se il primo intervento saràsufficiente,come sembra (anche per l’aumento delle cremazioni rispetto alle inumazioni tradizionali), a far fronte alle esigenze della comunità locale.Approvato con voto umanime Il rendering del progetto del cimitero dell’architetto Mariano Franceschini anche il progetto preliminare della nuova biblioteca, già presentato nella precedente seduta, sulla scorta di uno studio  predisposto da alcuni studenti del corso«Sirio» dell’Itc, ed ora aggiustato dall’Ufficio tecnico edillustrato dall’ingegner Felice Pellegrini.La volontà è quella di farne un vero e proprio polo di attrazione culturale. Costo previsto, 3.100.000 euro, con la speranza che si possa attingere ai fondi previsti dal Fut (Fondounico territoriale) della Comunità di Valle.«In caso contrario ha concluso il sindaco  il progettodovrà purtroppo essere accantonato».

Mario Felicetti

Questo articolo è già stato letto 2015 volte!

Commenti

commenti

About Mario Felicetti

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi