Predazzo, festeggiato il 20° di fondazione del Circolo Pensionati e Anziani

Da il 5 giugno 2009

Anziani1 Predazzo, festeggiato il 20° di fondazione del Circolo Pensionati e AnzianiFesta grande per Circolo di Predazzo che presso la Scuola Alpina della Guardia di Finanza ha ricordato con grande partecipazione e amichevole allegria il ventesimo dalla fondazione ufficiale, avvenuta il 6 maggio 1989. Preceduto dalla celebrazione liturgica di don Giovanni Volcan e don Maurizio, cappellano militare, il presidente Arturo Boninsegna ha tracciato un sintetico profilo di due decenni di vita e di attività, testimoniati da una pubblicazione ricca di immagini, tratte dai quasi quaranta raccoglitori quasi tutti riordinati con cura dall’indimenticato Giuliano Felicetti (Tina). 
Egli ha quindi ribadito che il gruppo (forte di quasi seicento in- scritti) è sorretto dal volontariato e insieme fornisce volontariato ad ogni richiesta che viene dalla società locale: “Non siamo un gruppo festaiolo che mangia, beve e va in gita, ma cerchiamo di fare al meglio quanto ci ordina lo Statuto per creare il maggior numero di momenti socializzanti”.
Ha quindi toccato alcuni dei molti aspetti di questo volontariato: la gestione quotidiana della sede per sei giorni alla settimana, gli stretti rapporti con la Scuola dell’Infanzia e con le Elementari, con I’ANFFAS e le famiglie che accolgono i bambini della Bielorussia; l’assistenza nella Casa di Riposo, la collaborazione con il Comune e la Parrocchia, ecc.
Non sono poi mai mancate quasi ogni anno iniziative culturali di valore (sul dialetto, mostre, visite esterne e interne al paese). Per questi impegni oltre trenta sono stati i soci premiati con un diploma di benemerenza.
Le autorità presenti, valligiane e provinciali, incominciando dal sindaco dr. Longo, hanno a loro volta sottolineato l’importanza del circolo predazzano e di queste forti forme di volontariato nella compagine sociale dei nostri paesi.
Gradito da tutti è stato poi il saluto di due cittadine, collegate da un patto di amicizia. Per Salzano (VE) è intervenuto Antonio Busatto ricordando le settimane estive trascorse a Predazzo dalla “Colonia estiva PIO X” negli anni Cinquanta. Per Ferrere d’Asti era presente il sindaco Felicetti di origine predazzana il quale ha voluto lasciare un artistico ricordo della sua comunità piemontese.
Il momento celebrativo volutamente non ha inteso esaltare

troppo i vent’anni con manifestazioni eccessive, e d’altra parte comunque ha voluto dar loro il tono di una reale conquista:
“I NOSTRI PRIMI VENT’ANNI” è il titolo del libro dei ricordi. E seguito il pranzo predisposto dai Nu.Vol.A. e servito in tavola dal personale di Ospitalità Tridentina. Ambedue espressione di autentico e generoso volontariato. Questa è senz’altro la molla per cui il Circolo ha avuto una vita giovane di vent’anni e ha davanti un futuro. Spetta ora all’associazione mantenersi degna di tante capacità e disponibilità, rifuggendo da eccessive o retoriche esaltazioni.
Arturo Boninsegna

Questo articolo è già stato letto 2783 volte!

Commenti

commenti

About mauro morandini

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi