Predazzo, muore d’infarto don Giovanni Volcan.

Da il 11 febbraio 2010

%name Predazzo, muore d’infarto don Giovanni Volcan.  PREDAZZO – È morto per strada, mentre compiva quello che da anni sentiva come il suo più grande dovere: andare a trovare e confortare persone anziane ed ammalate. È finita così, ad 80 anni, la vita di don Giovanni Volcan, nativo di Tesero, che dal 2001 era collaboratore del Decanato di Cavalese. Don Giovanni (il fratello Tommaso a sua volta, deceduto qualche anno fa, era sua volta sacerdote) è morto ieri verso le 18 a Predazzo, per strada. Lo ha fulminato un infarto acuto. Nato a Tesero nel 1929 era stato ordinato sacerdote a Trento nel marzo del 1956. Il suo primo incarico era stato quello di viceparroco a Malé dal 1956 al 1959. In seguito il vescovo lo aveva spostato in Lagarina dove operò per vari anni: a Villa dal 1959 al 1961 e a Pedersano dal 1962 al 1971, sempre come parroco. Quindi un breve spostamento fuori regione, a Sestri Levante dove risiedette dal 1971 al 1972. Don Giovanni Volcan, rientrato in Trentino, fino al 1976 ricoprì il ruolo di parroco a Vigo Cavedine per poi avvicinarsi a casa: dal 1976 al 1986, oltre a collaborare con la locale parrocchia, fu insegnante di religione nelle scuole di Predazzo. Ma non fu la fine di una vita ecclesiastica densa di incarichi e di lavoro. In effetti padre Giovanni venne nominato parroco nel Perginese, paesi di Canale, Castagné, S. Caterina e S. Vito e lì rimase dal 1986 al 2000. Quindi un breve ritorno, da parroco, nella sua valle di Fiemme, a Carano, nel periodo 2000-2001. Era il tempo della pensione ma non dell’inattività. Dal 2001 ad ieri don Giovanni Volcan è stato collaboratore del Decanato di Cavalese, vivendo a Predazzo e sentendo come sua vocazione quella dell’assistenza agli anziani ed agli ammalati. Così è morto padre Giovanni, per la strada, mentre andava a trovare uno dei suoi anziani, per confortarlo.            Mario Felicetti – l’Adige.it

Questo articolo è già stato letto 2516 volte!

Commenti

commenti

About mauro morandini

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi