Predazzo, oggi il giuramento di 487 allievi finanzieri

Da il 5 giugno 2010

[nggallery id=8]

Predazzo foto giuramento Guardia di Finanza 5 giugno 2010 di 487 AA.FF. di cui 48 donne 10° corso Tullo Centurioni – Photo Elvis GP per Predazzoblog

PREDAZZO – Oggi, con inizio alle ore 10.15, presso il campo sportivo comunale di Predazzo, si terrà la cerimonia di giuramento solenne di fedeltà alla Repubblica degli allievi finanzieri del 10° corso intitolato al finanziere Tullo Centurioni. Protagonisti saranno i 487 allievi finanzieri frequentatori del corso di formazione, di cui 48 donne. Il corso è attualmente in via di svolgimento presso la Scuola alpina di Predazzo e la Scuola allievi finanzieri di Bari. All’evento presenzierà il comandante generale della Guardia di Finanza, generale di Corpo d’armata Cosimo D’Arrigo, insieme alle autorità locali e ai familiari degli allievi. Il 10° corso è stato intitolato alla memoria del Finanziere Tullo Centurioni con la seguente motivazione: «Nel corso dell’ultimo conflitto mondiale si prodigava, con eccezionale coraggio ed encomiabile abnegazione, in favore dei profughi ebrei e dei perseguitati politici, aiutandoli ad espatriare clandestinamente e ad inoltrare la corrispondenza e i valori che le organizzazioni ebraiche indirizzavano ai rifugiati nella vicina Svizzera».

PREDAZZO – Quasi cinquecento allievi della Guardia di Finanza, perfettamente allineati e schierati hanno giurato alla Repubblica, alle sue leggi ed Istituzioni. La solenne cerimonia  al campo sportivo di Predazzo, dove amici e famigliari provenienti da tutta Italia hanno partecipato con loro a questo momento carico di emozione e significato «uno dei più importanti della carriera militare». Con gli allievi della Scuola Alpina di Predazzo, della quale ricorre quest’anno il novantesimo di fondazione, anche quelli della sezione di Bari e della scuola nautica di Gaeta. Il comandante Secondo Alciati assume il comando del reggimento e accompagnati dalle marce militari della Fanfara Legione Allievi entrano bandiere e gonfaloni. I cinquecento giovani militari, ragazzi e ragazze, appartengono al decimo corso allievi finanzieri intitolato alla Medaglia d’oro Tullio Centurioni , finanziere internato a Mathausen, da dove mai fece ritorno, nel corso del secondo conflitto mondiale in seguito al suo prodigarsi in aiuto degli ebrei e dei rifugiati politici. Il primo saluto ufficiale è del Generale Giorgio Bartoletti , che ricorda ai giuranti la solennità del momento, poiché giurare fedeltà alla Patria «significa rispettare e par rispettare regole e valori». Una scelta di vita volta al fine del compimento del civico dovere, poiché servendo il Paese, di conseguenza «si serve la famiglia, la società, la pace». Militari che «loro per primi dovranno rispettare l’intero sistema di norme ed essere esempi di rigore morale, perché il cittadino è attento osservatore e giudice». La formula del giuramento alta risuona in un rispettoso silenzio, poi all’unisono si alzano cinquecento braccia destre e il «lo giuro» sembra un’unica forte voce. La Fanfara intona l’Inno di Mameli ed è un trionfo di voci sia dal campo che dagli spalti affollati attorno. È quindi la volta del Comandante Generale Cosimo D’Arrigo che ricorda la formazione alla quale gli allievi sono tenuti «tecnica e professione e ottempratrice dello spirito». «Una scelta che comporta impegno, dedizione e competenze, perché nessuna tecnologia sostituisce l’uomo, né in mare né in montagna». Il prossimo passo a fine luglio, quando gli allievi che supereranno gli esami riceveranno sul bavero le Fiamme Gialle. F. D.

giuramento g di f 2 Predazzo, oggi il giuramento di 487 allievi finanzieri

t Predazzo, oggi il giuramento di 487 allievi finanzieri

Questo articolo è già stato letto 6607 volte!

Commenti

commenti

About mauro morandini

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi