Predazzo, parcheggio a 3 piani al posto dell’orto

Da il 7 novembre 2009

parcheggio p Predazzo, parcheggio a 3 piani al posto dell’ortoPREDAZZO – Con 11 voti favorevoli, quello contrario di Dino Degaudenz e l’astensione di Nicolò Tonini, Antonio Angelini, Annamaria Cavada e Stefano Craffonara della minoranza, il consiglio comunale di Predazzo ha approvato mercoledì sera, in seconda adozione, quando ormai era passata la mezzanotte, la variante numero 4 al Piano regolatore generale. La prima approvazione risale al 9 febbraio scorso. La seconda adozione ha compreso una serie di ulteriori interventi importanti, destinati a dare risposte ad alcune questioni urbanistiche emerse dopo il primo provvedimento di febbraio e dopo le valutazioni tecniche redatte dal Servizio urbanistica e tutela del paesaggio della Provincia. Tra le proposte di maggiore rilevanza, innanzitutto quella relativa alla possibilità di ampliamento del Pastificio Felicetti, che l’amministrazione ha considerato di rilevante valenza socio/economica e che andrà un domani ormai prossimo ad ampliare lo stabilimento e a raddoppiare la produzione.

 In questa ottica, si è fatto ricorso alla strumento dell’accordo di programma, previsto dalla legge provinciale 1 del 2008, con i proprietari direttamente interessati all’operazione, provvedendo quindi alla modifica della destinazione urbanistica delle aree a verde privato in aree produttive di interesse locale. Il Comune provvederà anche al potenziamento della viabilità esistente (via don Lorenzo Felicetti), con i relativi costi poi rimborsati dallo stesso Pastificio, che dovrà sottoscrivere una fidejussione bancaria pari a 100.000 euro. Altri interventi previsti dalla variante riguardano la realizzazione di una nuova area residenziale nella zona dell’ex parco giochi, dove troveranno posto anche i nuovi magazzini comunali, la conferma dell’area destinata alla distribuzione carburanti all’uscita sud del paese, in direzione di Ziano, la costruzione di un nuovo parcheggio su tre piani (due interrati e uno di superficie, per complessivi 90 posti macchina) al posto degli orti e dei campi ancora esistenti tra Via Bedovei e Via degli Alpini (prospettiva questa peraltro molto contestata dai consiglieri di minoranza Claudio Croce e Dino Degaudenz , i quali hanno insistito sulla opportunità di realizzare un parcheggio interrato nell’area dell’attuale, capiente posteggio a valle dell’autostazione, «evitando di cementificare un’altra zona verde»), l’ampliamento dell’area destinata ad attività zootecniche in località «Sacàc», una nuova area per la distribuzione di carburanti presso la frazione di Mezzavalle, l’individuazione di due piccoli ambiti necessari per l’acquisizione di due cabine elettriche, l’adeguamento del perimetro dei biotopi provinciali nelle locaklità «Palù dei Mugreri» e «Sorti di Bellamonte». In sede di dibattito, si è dichiarato del tutto contrario alla variante (coerente con la posizione assunta il 9 febbraio) Dino Degaudenz, sia per il parcheggio di Via Bedovei che per i nuovi condomini previsti presso l’ex parco giochi, oltre che per l’inserimento di nuove modifiche sostanziali («forme previste dalla normativa» ha precisato l’assessore Costantino Di Cocco), che a suo avviso potevano benissimo essere oggetto di una delibera distinta. D’accordo per le possibilità di ampliamento del Pastificio, anche se, ha puntualizzato Degaudenz «avrei visto coinvolti nell’accordo di programma anche i proprietari dei terreni destinati all’allargamento della strada di accesso allo stabilimento».

Mario Felicetti

Questo articolo è già stato letto 2060 volte!

Commenti

commenti

About mauro morandini

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi