Predazzo, tabaccaia nei guai per furto

Da il 22 maggio 2014
predazzo via c. battisti ss 48

In poco più di un anno sarebbe riuscita a rubare 337 mila euro. Soldi sottratti dalla cassa della tabaccheria per la quale lavorava, a Predazzo e derivanti dalla vendita di sigarette e gratta e vinci.

Si intascava anche le vincite immediate. Per questo motivo è finita a processo con l’accusa di furto pluriaggravato una donna di 37 anni di Predazzo.

A presentare le denuncia il titolare della tabaccheria per la quale lavorava. Alla donna la Procura contesta anche tre aggravanti, quella di aver cagionato un danno di rilevante entità, quella di aver commesso il fatto con abuso di prestazione d’opera e, infine, di aver agito con destrezza perché la donna avrebbe spento le telecamere di sorveglianza mentre agiva. Ovviamente, visto che il processo è appena iniziato ieri, si tratta di accuse tutte da dimostrare.

Gli ammanchi si sarebbero verificati tra l’1 ottobre 2011 e il 24 ottobre 2012, anche se nella sua denuncia il titolare della tabaccheria non esclude che la dipendente possa averlo derubato anche da prima. Secondo i calcoli del datore di lavoro, la dipendente si intascava dagli 8 mila ai 10 mila euro al mese, almeno. L’uomo venne avvertito dalla sua banca che qualcosa non andava nei conti della sua rivendita. Così ha fatto un primo controllo e ha visto che da molti mesi la sua attività non aveva più fondi di magazzino, mentre in precedenza alla fine del mese avanzava circa il 25 per cento delle sigarette acquistate.

Così, il titolare della rivendita ha iniziato a sospettare che qualcuno si appropriasse di parte dell’incasso. Per questo motivo, ha messo una telecamera nascosta che inquadrava il bancone e il registratore di cassa.Le immagini venivano registrate da un apparecchio proprio sotto al bancone. E’ passato qualche giorno, i conti continuavano a non tornare, ma dalle immagini non emergeva niente di strano. Così, il titolare della tabaccheria ha nascosto un’altra telecamera negli scaffali dietro il bancone.

Dalle immagini di questa seconda telecamera è arrivata la sorpresa. Si vedeva la dipendente infedele che non appena arrivava al lavoro spegneva il registratore della prima telecamera. Ecco così spiegato il mistero. A quel punto, il titolare della rivendita si è messo in turno insieme alla sua dipendente per cercare di capire come facesse. L’uomo ipotizza che la sua dipendente non battesse lo scontrino per sigarette e gratta e vinci, come del resto è previsto dalla normativa, e poi, una volta passato il ..    leggi tutto su  Il Trentino  http://trentinocorrierealpi.gelocal.it/cronaca/2014/05/22/news/tabaccaia-nei-guai-per-furto-1.9273247

predazzo via c. battisti ss 48 Predazzo,  tabaccaia nei guai per furto

Questo articolo è già stato letto 15619 volte!

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi