Scuola: La tesina di terza media.

Da il 20 maggio 2010

Questo articolo è già stato letto 1731 volte!

stu 1 Scuola: La tesina di terza media.  Per gli studenti di terza media inizia uno dei momenti più impegnativi: la preparazione di tesine e percorsi in vista dell’esame finale. Ma come si fa una tesina? Quale argomento scegliere e, soprattutto, come cavarsela con i collegamenti nelle varie materie?Per la prova orale potete decidere di presentare una tesina che dovrete esporre alla commissione che vi esaminerà. La tesina consiste in un elaborato di approfondimento su un tema specifico e partendo da questo tema dovrete trovare i vari collegamentiad argomenti studiati nelle diverse discipline.

  • La tesina, a vostra scelta, può essere semplicemente un testo scritto oppure una presentazione multimediale.Come scegliere l’argomentoTi consigliamo di scegliere argomenti che ti interessano veramente, in questo modo non solo sarà un po’ più piacevole studiare, ma sarà anche più facile ricordare ciò che dovrai dire durante l’esame. Pensa, quindi, ad una lezione che durante l’anno ti ha colpito particolarmente oppure ad una tematica che ti ha incuriosito; a questo punto pensa alle diverse sfaccettature e i differenti punti di vista attraverso i quali quell’argomento può essere affrontato e procedi a fare i collegamenti con le varie materie.
  • COLLEGAMENTO, MA DOVE SEI? – Non sempre è semplice. Se, ad esempio, si decide di parlare del periodo fascista, non troveremo grandi problemi a scegliere un autore italiano vissuto in quel ventennio, né avremo grandi difficoltà nell’individuare un’opera d’arte da commentare. Un po’ più arduo, invece, sarà trovare collegamenti con la matematica, magari anche con le scienze, ma non c’è motivo di prendersi troppa pena. Prima di tutto perché non è necessario che tutte e proprio tutte le materie siano collegate.
  • PREPARATEVI AL COLLOQUIO – Come ben saprete, la prova finale prevista nell’esame di terza media è il colloquio orale dove potrete decidere di iniziare esponendo un argomento a vostra scelta presentando una tesina o un percorso. Si tratta, quindi, di preparare – iniziando sin da adesso, se volete – un elaborato che approfondisca un determinato tema in varie materie oppure una mappa concettuale che elenchi semplicemente le materie e i relativi collegamenti tra di esse sulla base di un argomento comune.
  • Ricordatevi che il colloquio durerà tra i 15 e i 30 minuti, quindi, una volta completata la tesina, esercitatevi a ripeterla, magari cronometrando il tempo che impiegate per esporla e cercando di concentrare l’attenzione sui concetti più importanti. Curate inoltre l’aspetto grafico del vostro lavoro.
  • Che sia un testo scritto o una elaborazione multimediale, oltre ai contenuti, date importanza anche all’impaginazione e all’estetica: questo aiuterà a catturare l’attenzione dei professori e a fare un buona impressione su di loro.

About mauro morandini

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>