Terremoto 17 luglio 2011. Quattro scosse al nord con treni sospesi sulla linea Verona – Trento

Da il 18 luglio 2011

Sono state quattro le scosse di terremoto che hanno interessato ieri sera l’Italia settentrionale, dalla Lombardia all’Emilia, al Veneto, al Trentino.

La prima, di magnitudo 3,1 registrata intorno alle 20.22, con profondita’ di poco piu’ di un chilometro, ha avuto epicentro nella pianura padana lombarda.

Otto minuti piu’ tardi, alle 20.30, vi e’ stata una forte scossa, di magnitudo 4,7, nella pianura padana veneta. I comuni piu’ vicini all’epicentro sono stati Felonica (Mantova), Bagnolo di Po, Calto, Castelmassa, Ceneselli, Ficarolo, Gaiba, Giacciano, Salara e Trecenta, nel rodigiano. %name Terremoto 17 luglio 2011. Quattro scosse al nord con treni sospesi sulla linea Verona   Trento

I due terremoti hanno avuto repliche alle 20.38 (magnitudo 2.8) e alle 21.22 (magnitudo 2.3). Altre scosse sono state registrate solo dagli strumenti.

Le Ferrovie dello Stato hanno ritenuto dover sospendere in via precauzionale dalle ore 20,45 la circolazione dei treni della linea Verona-Trento. Fs lo ha reso noto in un comunicato pubblicato sul sito ufficiale in cui si legge che “A causa di un evento sismico nella zona vicino Poccio Rusco, la circolazione dei treni della linea Verona – Trento è sospesa in via precauzionale dalle ore 20.45. I tecnici di Rete Ferroviaria Italiana sono sul posto per le dovute verifiche in sicurezza e di integrità dell’infrastruttura e degli impianti”.

Per maggiori e tempestive informazioni sulla sospensione (ad es. ripresa della circolazione) si rinvia al sito ufficiale delle Fs (sezione News: FSNews).

Questo articolo è già stato letto 1734 volte!

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi