Tesero, cambia ancora il piano traffico

Da il 18 marzo 2009

segnaletica%2520stradale3415 img Tesero, cambia ancora il piano trafficodi Mario Felicetti -Tesero – Lo ha deciso la giunta comunale, a far data da lunedì 30 marzo, per ulteriori verifiche sulla funzionalità interna dei flussi veicolari, specialmente nelle zone urbanisticamente più delicate del centro. La circolazione in paese era stata modificata una prima volta nel novembre del 2007, per garantire una maggiore sicurezza agli utenti della strada, pedoni compresi, con l’introduzione di alcuni divieti di transito e di una serie di sensi unici. Si voleva, in altre parole, dare ossigeno all’abitato, stimolando la popolazione ad un maggiore utilizzo della circonvallazione. Ovviamente, le modifiche hanno creato qualche disagio per i residenti che hanno dovuto cambiare i percorsi necessari per raggiungere la propria abitazione o il posto di lavoro. E da questo disagio è nata anche una raccolta di firme da parte di un apposito comitato, con le quali si chiedeva al Comune di ripristinare la situazione preesistente. Per cercare di chiarire bene le proprie decisioni e sentire i firmatari, la giunta ha convocato, ancora lo scorso 28 novembre, una apposita riunione in sala bavarese, al termine della quale, recependo determinate istanze, ha annunciato la parziale modifica del piano, introducendo alcune variazioni, con le quali si prevede soprattutto la possibilità di una autorizzazione in deroga, a beneficio di quanti giustificano in maniera motivata le loro personali esigenze. Da lunedì 30 marzo, verranno quindi introdotte alcune variazioni al sistema in vigore, con l’individuazione di tre «zone a traffico limitato». La prima (zona rossa) interessa tutti gli edifici situati in via Stava (dall’incrocio con via Valusella fino all’incrocio con via Arestiezza), in via Valusella e in via San Leonardo. La seconda (zona gialla) comprende tutti gli edifici situati in via Cavada (dall’incrocio con via Stava fino all’incrocio con via Valusella) e parte di via Zena, accessibile da via Cavada. La terza (zona verde) riguarda tutti gi edifici situati in via Noval (dall’incrocio con via IV Novembre fino all’incrocio con via Fia) e in via Merisol. Vengono mantenuti i sensi unici in via IV Novembre (salendo dalla piazzetta della chiesa fino al Municipio e quindi nel tratto in discesa fino alla strada principale), in via Fia (in salita) e in via Benesin (dall’incrocio con via Costa fino a via IV Novembre), con l’aggiunta di due nuovi sensi unici in via Scario e via Urae. Conseguentemente è stato anche modificato il doppio transito del primo tratto di via Valusella, estendendo il senso unico lungo tutta la stessa via. Ad ognuno degli aventi diritto, sarà consegnato un contrassegno del colore della zona interessata. Dovrà essere esposto sul parabrezza della macchina è darà diritto al transito in deroga al segnale di divieto. Il modulo per la richiesta del contrassegno dovrà essere compilato presso gli uffici comunali. Anche queste modifiche, come hanno confermato il sindaco Gianni Delladio e l’assessore ai lavori pubblici Alan Barbolini , saranno attentamente monitorate, in modo da valutarne bene le conseguenze. Se non ci saranno miglioramenti rispetto alla viabilità attuale, si faranno ulteriori valutazioni, assieme agli organi di vigilanza municipale, senza escludere ulteriori provvedimenti che tengano conto anche e soprattutto di una sempre maggiore tutela dei pedoni.

Questo articolo è già stato letto 1450 volte!

Commenti

commenti

About mauro morandini

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi