Tesero, rubato il presepio più bello

Da il 9 dicembre 2008

presepe 03 Tesero, rubato il presepio più belloTESERO – Inizia male, anzi malissimo, l’edizione 2008 dei «Presepi nelle Corte» a Tesero. È stata inaugurata ufficialmente, con la tradizionale cerimonia di apertura, sabato pomeriggio alle 18 in Casa Iellici. Poi, nella notte tra sabato e ieri, la prima sconcertante sorpresa. Da una delle corte (attualmente i presepi allestiti lungo il percorso degli avvolti tradizionali del centro storico sono una quarantina), è sparito il presepio più bello, allestito nella stalla di proprietà di Lauro Ventura , già presidente della Banda Sociale del paese ed uno dei collaboratori della Associazione Amici del Presepio, presieduta da Walter Deflorian. Un presepio del diametro di un metro e 20 centimetri, con una trentina di statue ed altri oggetti decorativi, protetto da un plexiglas che evidentemente non ha fermato gli ignoti autori del furto, eseguito sicuramente dopo la mezzanotte, visto che nella tarda serata di sabato era stato lo stesso Ventura a fare gli ultimi controlli. Conteneva alcune statue di proprietà di Piero Degodenz , presidente dell’Apt di Fiemme e grande appassionato dei presepi, ed altre opere lignee del compianto scultore teserano Felix Deflorian , scomparso all’inizio dell’anno. Lauro Ventura ha fatto la amara scoperta ieri mattina, comunicando subito quanto era accaduto al presidente Deflorian. «Non sappiamo se si tratti di una bravata o di un furto voluto da ignoti per ragioni difficili da comprendere» ci ha dichiarato ieri sera il presidente. «Certo che il danno è notevole, sia dal punto di vista del valore venale che soprattutto perché potrebbe alimentare una sorta di sfiducia da parte dei proprietari dei presepi, ai quali ci rivolgiamo ogni anno per allestire la manifestazione. Speriamo che questi ladruncoli possano essere presto identificati. Ma l’amarezza è grande»

Mario Felicetti

Questo articolo è già stato letto 1536 volte!

Commenti

commenti

About mauro morandini

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi