Trasporti pubblici gratuiti nei fine settimana in Trentino – Alto Adige

Da il 22 settembre 2010
%name Trasporti pubblici gratuiti nei fine settimana in Trentino   Alto Adige Per consentire agli altoatesini e ai trentini di conoscere ancora meglio l’altra Provincia, le due giunte hanno studiato un’offerta particolare: nei fine settimana, nei festivi e nei prefestivi la vicina Provincia
potra’ essere raggiunta viaggiando gratuitamente in autobus e treno. Unici presupposti: la residenza nella Provincia di partenza e l’arrivo in treno in quella confinante.
Le novita’ concordate dai due assessorato provinciale alla mobilita’ sono entrate in vigore con l’orario autunnale e hanno un chiaro obiettivo: ”Vogliamo invitare i nostri concittadini a tenere conto, quando pianificano qualche escursione nel fine settimana, della vicina Provincia e della  possibilita’ di utilizzare i mezzi pubblici”, sintetizza l’assessore altoatesino Thomas Widmann.
Nel concreto, chi risiede in Alto Adige o in Trentino ha l’opportunita’ di viaggiare gratuitamente sui mezzi pubblici dell’altra Provincia – ad esclusione del treno tra Bolzano e Trento – il sabato, la domenica, nei festivi e nei  prefestivi.
Questo a patto che l’utente giunga nella vicina Provincia con un mezzo pubblico e non privato. Agli sportelli della stazione di Trento, l’altoatesino dovra’ mostrare un documento di identita’ e il biglietto del mezzo pubblico con cui e’ arrivato nella stessa giornata. In cambio riceve una carta  giornaliera che lo autorizza all’uso gratuito di tutti i mezzi pubblici del Trentino.
Da Trento, ad esempio, puo’ quindi spostarsi gratis con i bus urbani, raggiungere Male’ in treno, il lago di Garda in autobus o viaggiare, sempre senza pagare, sulla ferrovia della Valsugana. Non ha diritto a ticket gratuito chi arriva con un abbonamento (studenti, anziani, Abo+) o con le carte valori, che possono essere utilizzati solo per il viaggio di ritorno in Alto Adige.
Lo scambio viene semplificato anche dall’integrazione dei sistemi tariffari sulle tratte ferroviarie e degli autobus.
”Sulla tratta ferroviaria Ora-Trento e sulla linea di bus Ora-Penia gli utenti possono quindi viaggiare con un unico biglietto fino a destinazione nella vicina Provincia”, spiega Widmann. Tra Ora e Penia e’ stata regolamentata ex novo anche la competenza della tratta: la SAD viaggia d’ora in poi solo fino a
Cavalese e chi intende proseguire deve servirsi da Cavalese degli autobus della Trentino Trasporti. Sono state inoltre concordate le coincidenze, sia da Cavalese che da Ora per i treni verso Bolzano o Trento.
Infine e’ stato ampliato anche il servizio di trasporto nelle ore serali: l’autobus da Ora a Cavalese con partenza alle 19.30 viene sostituito da due corse alle 19.10 e alle 20.10. In direzione opposta e’ stata introdotta una corsa  aggiuntiva alle 19.01.
(ANSA).

Questo articolo è già stato letto 2800 volte!

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi