Salute pubblica e assistenza sanitaria in Valle di Fiemme.

Da il 26 marzo 2009

%name Salute pubblica e assistenza sanitaria in Valle di Fiemme.VALFLORIANA – Un giro d’orizzonte a tutto campo sui problemi della sanità, sia per il paese che per l’intera valle di Fiemme. Era gremita, martedì sera, la sala a piano terra del municipio di Valfloriana, per l’incontro pubblico promosso dall’amministrazione comunale sui temi della salute pubblica e dell’assistenza sanitaria. Molti i cittadini intervenuti e molte le autorità presenti, a partire dall’assessore provinciale Ugo Rossi , giunto con un’oretta di ritardo, per altro ampiamente giustificata dagli impegni di una giornata molto intensa in consiglio provinciale, per la discussione sul bilancio. Hanno aperto i lavori il sindaco Graziano Lozzer e l’assessore comunale Giusy Fantinelli , per lasciare quindi spazio ai numerosi interventi. Molto articolato quello del direttore dei Distretti di Fiemme e Fassa Eugenio Gabardi , che ha sottolineato soprattutto la necessità di investire il più possibile in servizi sul territorio, senza per questo sminuire l’importanza e l’operatività dell’ospedale. A proposito di quest’ultimo, ha confermato che il progetto di ampliamento della struttura, vistosamente rallentato dai noti problemi, anche di carattere giudiziario, emersi negli anni scorsi con la ditta appaltatrice, è stato opportunamente rivisto e migliorato, in vista di un riappalto dei lavori, che dovrebbero partire nel 2010 e durare un triennio. Sorgerà un nuovo edificio, con un pronto soccorso più ampio e più funzionale, la nuova radiologia, sale operatorie, laboratori e servizi ad alta tecnologia, in grado di garantire maggiore comfort ai pazienti ed una più razionale operatività. Tra i problemi in via di soluzione, il servizio di assistenza a domicilio ai pazienti terminali, che, ad un anno dalla sua attivazione, ha già dato risultati confortanti, mentre una delle difficoltà persistenti riguarda il reperimento di medici e di personale infermieristico specializzato, disponibile a lavorare in periferia. Sul ruolo e sui progetti del Comitato di Distretto di Fiemme si è soffermato il presidente Giovanni Zanon , confermando una particolare attenzione al mondo degli anziani ed a quello del volontariato, colonna portante di ogni iniziativa. Dopo gli interventi dell’ufficiale sanitario Luca Nardelli e dei medici di base Orazio Braghenti (a Valfloriana da cinque mesi, ma già particolarmente apprezzato) e Antonio Lugarà , hanno portato le esperienze delle case di riposo di Tesero e di Predazzo i rispettivi presidenti Diego Canal e Francesco Delugan , accompagnati dai direttori Luca Nicolelli e Fabrizio Demartin . Per quanto riguarda Tesero, sono stati recentemente appaltati i lavori della nuova struttura, in sostituzione del vecchio edificio esistente, non più in grado di rispondere alle esigenze di oggi, mentre a Predazzo si è preferito procedere con una articolata serie di interventi di ristrutturazione e risanamento, ancora in corso. Tra i problemi evidenziati da entrambi, quello relativo ai rifiuti, con un consumo considerevole di pannoloni che comportano decine di migliaia di euro di spesa all’anno (25.000 a Tesero e 30.000 a Predazzo), inevitabilmente a carico degli anziani. La speranza è che si possa trovare una soluzione meno gravosa da parte di Fiemme Servizi, magari in collaborazione con i Comuni, anche se, ha precisato Canal «finora è stato come combattere contro i mulini a vento». In chiusura, l’assessore Rossi ha fatto il punto sulla situazione sanitaria provinciale, ribadendo la necessità di operare una indispensabile integrazione tra sanità e servizi sociali e di puntare ad una sempre maggiore presenza di servizi sul territorio.  MARIO FELICETTI

Questo articolo è già stato letto 1806 volte!

Commenti

commenti

About mauro morandini

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi