Valle di Fiemme – Scoperta nuova specie ittica nel lago di Lagorai. Mercoledì 1 aprile cerimonia a Predazzo.

Da il 29 marzo 2009

cibo02am8 Valle di Fiemme – Scoperta nuova specie ittica nel lago di Lagorai. Mercoledì 1 aprile cerimonia a Predazzo.VALLE DI FIEMME – E’ stato scoperto e catturato un nuovo tipo di pesce, questa mattina all’alba, da un’equipe scientifica europea specializzata in questo tipo di ricerche. La scoperta è stata resa possibile grazie alla sofisticata tecnologia della nuova sonda spaziale Keplero, che oltre al compito di osservare lo spazio ha anche la facoltà di captare i segnali sonar provenienti dal nostro pianeta emessi da alcune specie di animali in particolare dei pesci. Gli studiosi sono giunti a questa sensazionale scoperta su segnalazione dei loro colleghi americani che hanno notato un segnale di probabile classificazione ittica, apparire saltuariamente sui monitor del Centro Spaziale Americano della NASA .

Dopo lunghe osservazioni e monitoraggi dei dati inviati dallo spazio estesi sulla zona di ricerca che riguardava tutti i bacini naturali ed artificiali dell’intero arco alpino, il cerchio si è ristretto dapprima nelle Dolomiti orientali per poi localizzarsi sulla Catena del Lagorai ed in particolare  nel Lago di Lagorai.

La conferma di questo estenuante lavoro di ricerca è arrivata per l’appunto questa mattina quando l’equipe coordinata dal famoso prof. De Pesàtis (spagnolo) ha localizzato il segnale in una zona precisa del lago ancora coperto da ghiaccio e neve. Le operazioni di trivellazione del ghiaccio e la cattura del pesce sono state eseguite stamani all’alba grazie all’aiuto determinate dei vigili del fuoco di Fiemme, della Forestale, dell’associazione pescatori, e del gruppo Alpini in congedo della valle.

Il pesce è stato classificato del tipo “fugu della famiglia Tetraodontidae” e dovrebbe appartenere all’ordine “Tetraodontiformes”, con varianti alpine d’acqua dolce, subito battezzato dagli studiosi col nuovo nome di Pesce Palla del Lagorai. 

Alla grande soddisfazione degli scienziati hanno preso parte anche le autorità civili, locali e provinciali prontamente informate della scoperta e che hanno dato subito la disponibilità per una cerimonia ufficiale di presentazione in Valle di Fiemme.

E’ di questi minuti la conferma che la scoperta sarà ufficialmente presentata mercoledì 1 aprile nella Piazza SS Apostoli Filippo e Giacomo di Predazzo ad ore 11.00 alla presenza dell’intera equipe di scienziati, delle massime autorità civili, militari e religiose, della Banda civica Ettore Bernardi, del Coro Negritella, del Gruppo folkloristico Aizenponeri, della Flodrammatica, e di tutte le scolaresche di ogni ordine e grado di Fiemme e Fassa, nonch’è delle associazioni che hanno preso parte alla cattura del Pesce Palla del Lagorai, che sarà possibile, in via unica ed eccezionale veder nuotare nella vicina fontana adiacente il municipio fino alle ore 12.10. Verrà successivamente trasferito con un volo speciale dell’elicottero della Provincia, a Trento dove lo si potrà ammirare fino alle ore 18.00 nella fontana del Nettuno in piazza Duomo.

Tutta la popolazione è invitata a partecipare a questo straordinario e storico evento scientifico destinato a valorizzare e riconoscere le notevoli qualità naturali e ambientali presenti nell’intera Valle di Fiemme e in tutto il territorio Trentino.

Fonte di: Ansia

i ha ben dit: www.predazzoblog.it

2496 Valle di Fiemme – Scoperta nuova specie ittica nel lago di Lagorai. Mercoledì 1 aprile cerimonia a Predazzo.

Questo articolo è già stato letto 2793 volte!

Commenti

commenti

About mauro morandini

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi