Valle di Fiemme, tornano i presepi di Tesero. Un nuovo presepio sarà portato a L’Aquila per i terremotati.

Da il 10 dicembre 2009

13324239 Valle di Fiemme, tornano i presepi di Tesero. Un nuovo presepio sarà portato a L’Aquila per i terremotati.TESERO – Fino al prossimo 10 gennaio, gli storici locali a piano terra di Casa Iellici ospitano, come ogni anno, i classici presepi in grandezza naturale, allestiti dalla locale associazione Amici del Presepio, guidata dal presidente Walter Deflorian . Sabato scorso la partecipata inaugurazione con il sindaco Gianni Delladio , il vicesindaco Giovanni Zanon , l’assessore provinciale Mauro Gilmozzi , il parroco don Bruno , il presidente dell’Apt di Fiemme Piero De Godenz , il presidente della Cassa rurale di Fiemme Dino Zanon . L’esposizione, come sempre particolarmente suggestiva, comprende quest’anno anche i presepi che, negli anni passati,erano stati portati fuori valle, alle mostre in Vaticano e, nel 2008, a Cracovia. L’iniziativa fuori valle comunque continua, visto che proprio questa settimana è in partenza un presepio nuovissimo (12 figure), scolpito dagli artisti del paese e che sarà portato a L’Aquila, in Abruzzo, quale segno di solidarietà e di partecipazione al dolore di tante famiglie colpite dal disastroso terremoto del 6 aprile. L’inaugurazione è in programma sabato 19 dicembre. Il presepio rimarrà nella città abruzzese fino a fine gennaio, mentre, dal 21 al 24 del prossimo mese, è in programma anche l’ormai consueto pellegrinaggio aperto alla partecipazione della valle di Fiemme e del Trentino. Si partirà dalle valli alle 5 di giovedì 21 gennaio per arrivare a Loreto intorno a mezzogiorno e pernottare quindi a Roseto degli Abruzzi. Venerdì 22, trasferta a San Giovanni Rotondo in Puglia e ai luoghi dove ha operato Padre Pio. Sabato 23 gennaio, visita al santuario di San Gabriele e quindi arrivo all’Aquila con partenza in serata verso Perugia. Domenica 24 gennaio il rientro. Iscrizioni entro l’8 gennaio. Informazioni al tel. 349/0607862. «Che il presepio possa parlare al cuore», ha auspicato il parroco, «portando a tutti gli uomini un messaggio di serenità, di pace e di accoglienza», mentre Gilmozzi ha ricordato l’impegno della Provincia di Trento per consegnare alle popolazioni colpite trecento nuovi alloggi. La manifestazione «Tesero e i suoi presepi» sarà accompagnata da numerose iniziative programmate nel periodo natalizio e di fine/inizio anno. Sabato 12, il gruppo delle «Ecosisters» proporrà alle 17 in teatro lo spettacolo «Pochi giorni a Natale». Venerdì 25, alle 21, concerto della banda sociale. Sabato 26, alle 16, «Natale sotto l’albero» e alle 21 concerto del coro Genzianella nella chiesetta di San Leonardo. Mercoledì 30 dicembre, alle 21, concerto del Coro Slavaz e del Coro giovanile all’auditorium della Cassa rurale. Sabato 2 gennaio, alle 21, nella chiesetta di San Leonardo, concerto dell’Ensemble «Canticum novum» di Moena. Infine martedì 5 gennaio alle 21, nella chiesa parrocchiale, concerto del Quartetto Gaudio Musicale. Tutti gli spettacoli sono gratuiti. Infine, il grande presepio in grandezza naturale allestito come sempre in piazza. Sperando che, durante le festività, non ci siano i soliti imbecilli a guastare, come purtroppo accaduto in passato, il pregevole lavoro di tanti volontari.
Mario Felicetti

Questo articolo è già stato letto 1748 volte!

Commenti

commenti

About mauro morandini

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi