Water Grabbing, il giornalismo per salvare il pianeta

Da il 28 aprile 2017
acqua e giornalismo per salvare il pianeta

Questo articolo è già stato letto 75988 volte!

Giovedì 4 maggio ore 20.30 a Tesero sala Canal incontro con Emanuele Bonpan e Fausto Podavini – Ingresso Libero
Con l’espressione water grabbing, o “accaparramento dell’acqua”, ci si riferisce a situazioni in cui attori potenti sono in grado di prendere il controllo o deviare a proprio vantaggio risorse idriche preziose, sottraendole a comunità locali o intere nazioni, la cui sussistenza si basa proprio su quelle stesse risorse e quegli stessi ecosistemi che vengono depredati.
WATERGRABBING. GIORNALISMO PER SALVARE IL PIANETA.
INCONTRO CON IL GIORNALISTA EMANUELE BOMPAN.
L’accaparramento delle risorse idriche, il cambiamento climatico, modelli di produzione e consumo che non sono più sostenibili. Partendo dai nuovi quattro foto-reportage di Emanuele Bompan e dei fotografi Fausto Podavini, Gianluca Cecere, Thomas Cristofoletti – Photographer, parleremo del fenomeno emergente del watergrabbing, l’accaparramento delle risorse idriche, andando poi a scoprire quale tipo di giornalismo ambientale serve oggi e quali sono le sfide per raccontare il pianeta che cambia.

  Water Grabbing, il giornalismo per salvare il pianeta
Durante l’evento ci sarà la possibilità di conoscere i retroscena del fotoreportage “Acqua vs Carbone” e “La Valle Dimenticata” con il fotografo Fausto Podavini in collegamento Skype e interloquire con il giornalista.

La serata servirà anche per raccogliere fondi per sostenere il proseguimento del lavoro di ricerca sul Watergrabbing.

Per informazioni e per poter contribuire alla campagna di crowfounding del progetto Water Grabbing, a story of water:
https://www.indiegogo.com/projects/watergrabbing-a-story-of-water-india/x/9396725#/

Famiglie scacciate dai loro villaggi per fare spazio a mega dighe, privatizzazione delle fonti idriche, inquinamento dell’acqua per scopi industriali di cui beneficiano in pochi e danneggiano l’intero ecosistema.

Nel cosiddetto sud nel mondo ma anche in alcuni paesi industrializzati, da bene comune liberamente accessibile l’acqua si trasforma in bene privato o controllato da chi detiene il potere.

Sotto la spinta della crescente domanda d’acqua dovuta all’ aumento della popolazione e alla crescita industriale dei paesi in via di sviluppo e sotto la morsa del cambiamento climatico, sempre più visibile nella nostra quotidianità l’acqua diventa fonte di conflitto, bene scarso per cui è fondamentale accaparrarsene,  a spese del vicino.

  Water Grabbing, il giornalismo per salvare il pianeta

*************
BIO IN BREVE DI EMANUELE BOMPAN

Emanuele Bompan è un giornalista ambientale e geografo. Si occupa di economia circolare, cambiamenti climatici, innovazione, energia, mobilità sostenibile, green-economy, politica americana.
Vive tra Rovereto e Milano. Collabora con testate come La Stampa, BioEcoGeo, Materia Rinnovabile, Equilibri, La Nuova Ecologia. Autore di numerosi libri, ha un dottorato in geografia e collabora con ministeri, fondazioni e think-tank. Offre consulenza a start-up green e incubatori specializzati in clean-tech.
Ha vinto per quattro volte l’European Journalism Center IDR Grant, una volta la Middlebury Environmental Journalism Fellowship ed è stato nominato Giornalista per la Terra 2015. Ha svolto reportage in 70 paesi, sia come giornalista che come analista.

acqua e giornalismo per salvare il pianeta 1024x769  Water Grabbing, il giornalismo per salvare il pianeta

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi