Cavalese, capitale della ristorazione trentina

Da il 19 ottobre 2010

assessore maria elena gianmoena premia alessandro gilmozzi 201x300 Cavalese, capitale della ristorazione trentinaLa guida dei Ristoranti d’Italia edita dall’Espresso ha premiato Cavalese, selezionando, fra i primi dieci ristoranti del Trentino, il Ristorante El Molin e il Ristorante Costa Salici.

Il Comune di Cavalese, lunedì 18 ottobre, nella Sala Giunta del Municipio ha espresso la sua profonda riconoscenza ai due ristoratori, dedicandogli un momento di omaggio.

La guida 2010 segnala nelle sue pagelle, stilate dal giornalista gastronomico Enzo Vizzari, le eccellenze culinarie, con tanto di classifica. In Trentino al primo posto figura il Ristorante El Molin di Cavalese che ha detronizzato il veterano Alfredo Chiocchetti dello “Scrigno del Duomo” di Trento.

Lo chef Alessandro Gilmozzi, in vent’anni di attività, ha saputo crearsi un’ottima fama, ottenendo nel 2006 la stellina Michelin e dimostrando una grande creatività e un uso sapiente dei prodotti della propria terra.

“E’ stata una grande gioia apprendere di essere il primo in classifica qui in Trentino – ha commentato Gilmozzi -. E mi fa particolarmente piacere la sensibilità dimostrata dalla nostra amministrazione comunale che ha deciso di dedicarci un omaggio. Ho sempre seguito la mia passione senza pensare ai premi. Questo risultato conferma la mia filosofia. Diamo il meglio di noi quando amiamo il nostro lavoro e riusciamo a fare ciò che ci piace di più. Detto questo, nel profondo del mio cuore non mi sento un numero uno. Sono come gli altri”.

maria elena gianmoena premia maurizio tai e figlio 300x201 Cavalese, capitale della ristorazione trentinaNella classifica dei primi dieci spicca anche il Ristorante Costa Salici di Cavalese che da 12 anni coniuga sapientemente la cucina tradizionale con la stagionalità, la ricerca delle materie prime e l’innovazione. Il suo chef, Maurizio Tait, è convinto che questo risultato sia il frutto di un lavoro ventennale che ha impegnato tutta la gastronoma della Val di Fiemme. “Ne abbiamo fatta di strada dagli gnocchi di patate che erano la vecchia bandiera della nostra ristorazione – precisa Tait -. Abbiamo cercato di portare un’aria di rinnovamento che trae ispirazione dalla tradizione continuando, però, ad evolversi con creatività. Questo riconoscimento premia tutta la nostra valle”.

Il Sindaco di Cavalese, Silvano Welponer, l’assessore al Commercio e Turismo di Cavalese Maria Elena Gianmoena e il presidente dell’Apt Piero De premiazione ristoratori gruppo 300x220 Cavalese, capitale della ristorazione trentinaGodenz in segno di riconoscenza hanno consegnato ai due ristoratori le riproduzioni lignee dello stemma comunale e le sculture in legno di Felix Deflorian che rappresentano una coppia di fiemmesi in costume tipico.

Beatrice Calamari

Ufficio Stampa

Apt Val di Fiemme

Questo articolo è già stato letto 3288 volte!

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi