I fuochi del Sacro Cuore sui monti di Fassa e Fiemme

Da il 6 giugno 2016
fuochi del sacro cuore montagne fiemme fassa e alto adige12

Questo articolo è già stato letto 41869 volte!

Ieri sera domenica 5 giugno è stata celebrata la ricorrenza del Sacro Cuore di Gesù anche sulle montagne di Fiemme e Fassa con i caratteristici fuochi a forma di croce e di cuore  tipici dell’Alto Adige e di tutto il Tirolo.

Anche a Predazzo sul monte Feudo sono stati accesi per la prima volta in questa ricorrenza. La nebbia presente in quota non ha reso possibile fotografarli dal paese ma a tratti si sono visti distintamente.  Per la verità i fuochi a forma di croce vengono accesi da diversi anni nella serata del venerdì Santo, ma quella di ieri sera era una nuova iniziativa del «Gruppo Rievocazioni Storiche e Vicini del Feudo» del paese, coordinato da Luigi Felicetti «Tina».

Si sono accese delle croci anche in Valle di Fassa per iniziativa ormai tradizionale a cura del Gruppo Folk di Soraga con la collaborazione della Schützenkompanie Ladins de Fasha sulla cima del  Sas da la Crosc. a quota 2100 mt sopra  Soraga.

Anche in Valle di Fiemme è sono state accese delle croci luminose, sul Cermis e sulla Litegosa, per opera delle Schützenkompanien fiemmesi, rispettivamente Kompanie Fleimstal e Kompanie Felix Adam de Riccabona. Le croci erano ben visibili da tutta la valle, segno che questa tradizione sta per essere riscoperta e valorizzata anche da noi.

Il giuramento di fedeltà.

Ogni anno, la prima domenica dopo il Corpus Domini, è usanza in Alto Adige accendere grandi fuochi sulle montagne come giuramento di fedeltà al Sacro Cuore di Gesù.

 13403150 902816716508133 3319437075745016976 o 1024x682 I fuochi del Sacro Cuore sui monti di Fassa e Fiemme

Il giuramento venne fatto dai Tirolesi il 1° giugno del 1796: per deprecare l’invasione delle truppe francesi napoleoniche fecero voto di celebrare solennemente la festa del Sacro Cuore di Gesù, giurandone eterna fedeltà.

Bisogna pensare che i due eserciti erano assolutamente dispari: da una parte l’esercito armato di Napoleone che stava avanzando sempre più, e dall’altra un esercito di contadini con poche armi e i soli strumenti per coltivare la terra.

Inaspettatamente il debole esercito locale riuscì a fronteggiare l’esercito di Napoleone proteggendo la propria terra. Da allora si tiene fede al giuramento fatto e si accendono fuochi su tutte le montagne dell’Alto Adige a forma di croce o di cuore, alle volte con la scritta INRI o con le iniziali di Gesù IHS.

I fuochi vengono gestiti e domati dalle associazioni giovanili, dai vigili del fuoco volontari e dai gruppi cristiani delle singole località.

13327650 902816769841461 1021009119399768880 n I fuochi del Sacro Cuore sui monti di Fassa e Fiemme

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi