9 marzo, tempesta solare in corso, possibili problemi e aurore boreali sulle Alpi

Da il 9 marzo 2012

Dopo le eruzioni dello scorso gennaio, si stanno verificando in questi giorni nuovi fenomeni i quali sono all’origine della tempesta geomagnetica che tra oggi e domani colpirà la Terra.

Le particelle, espulse dal sole e in viaggio a 7,2 milioni di km all’ora, sono generate da quello che si ritiene essere l’evento più forte degli ultimi cinque/sei anni, ancora più intenso rispetto alla tempesta di gennaio.

L’inizio del fenomeno s’è verificato lo scorso martedì, quando si sono verificate le eruzioni solari; ieri, le particelle hanno iniziato a interagire con il campo magnetico della Terra, con la possibilità di interferenze con i sistemi degli aerei che seguono una rotta nelle vicinanze dei poli. %name 9 marzo, tempesta solare in corso, possibili problemi e aurore boreali sulle Alpi

Terzo e ultimo momento è quello che si verifica in queste ore, con la nube di plasma generata dall’espulsione di massa coronale che raggiunge la Terra e può causare problemi alle reti elettriche e ai GPS.

Dal Sole stanno arrivando fasci di particelle alla velocità di 6.5 chilometri all’ora acquistata in seguito alle vere e proprie eruzioni alla superficie solare che si susseguono dal 5 marzo scorso.

%name 9 marzo, tempesta solare in corso, possibili problemi e aurore boreali sulle AlpiQuali sono gli effetti previsti da tale fenomeno?

Potremmo non riuscire a utilizzare i nostri cellulari e dispositivi mobili – smartphone e tablet – e gli apparecchi satellitari.

Le rotte aeree che passano per il Polo Nord potrebbero accusare qualche problema, così come – ma la possibilità è molto remota – le linee elettriche.

Tuttavia, la nostra salute non ne dovrebbe risentire perché – come riporta Il Sole - siamo protetti da un invisibile ma efficiente scudo. Potremmo invece godere di aurore boreali mozzafiato anche a latitudini basse, per esempio sulle Alpi.

La Commissione europea ha presentato, una relazione dove si parla del “crescente rischio che si verifichi un evento tecnologico, causato da una tempesta solare, di dimensioni catastrofiche”, che andra’ a interessare le infrastrutture terrestri come le reti elettriche, di telecomunicazioni, navigatore satellitare o le banche.

http://ipsc.jrc.ec.europa.eu/fileadmin/repository/sta/docs/SWAD_OUTCOME_EUR.pdf

Questo articolo è già stato letto 1891 volte!

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi