“Camminata nordica” anche col pancione!

Da il 10 luglio 2012

Li4vLi4vLi4vaW1hZ2VzL3N0b3JpZXMvaXRhbGlhbi9HcmF2aWRhbnphL2N1cmFfZV9iZWxsZXp6YS8xNC5qcGcmYW1wO3c9MTUwJmFtcDtoPTE1MCZhbXA7cT05MCZhbXA7emM9MA== Camminata nordica anche col pancione!di Monica Gabrielli -  Nonostante il suo nome evochi scenari alpini, il nordic walking è una delle poche attività sportive che può essere praticata ovunque. La camminata con i bastoncini, infatti, può essere fatta sui sentieri di montagna, in spiaggia, ma anche in qualsiasi parco cittadino.  È un’attività ideale per mantenersi in forma in gravidanza o perdere in maniera dolce i chili accumulati durante l’attesa, concedendosi del tempo per sé o decidendo di praticarla con il bebè nel marsupio: “Si ha la percezione di fare meno fatica, ma in realtà l’organismo consuma di più”, sottolinea Pino Dellasega, fondatore della scuola italiana di Nordic Walking.

I benefici

“Utilizzando la tecnica corretta, il nordic walking coinvolge circa il 90% della muscolatura di tutto il corpo, permettendo un (..continua clicca su leggi tutto)   consumo energetico maggiore del 20-30% rispetto alla camminata senza bastoncini. Questa attività permette inoltre di sciogliere le tensioni muscolari senza rischi di stiramenti o strappi e aumenta l’ossigenazione dell’intero organismo. Migliora la postura e alleggerisce il carico sulle articolazioni”, spiega Dellasega. “Ma i vantaggi sono anche di tipo psicologico: l’umore migliora perché il nostro corpo libera alcune sostanze, le endorfine e le serotonine, capaci di contrastare l’ansia e la depressione. Bastano 40 minuti per tre volte alla settimana per ritrovare la forma, tonificare il corpo e sentirsi più sereni”.

Un’attività per tutta la famiglia

“Il nordic walking è un’attività fisica ottima non solo per le gestanti, ma anche per le neomamme. Nel dopo parto è congeniale per la ripresa psico-fisica ed è ottimo per l’allattamento. Si può praticare anche con il proprio bimbo nel marsupio, favorendo così l’incontro con altre mamme. Ma in una fase tanto delicata è anche importante riuscire a ritagliarsi un’oretta per se stesse, lasciando il “nuovo arrivato” con il papà o con i nonni per farsi una bella camminata rigeneratrice”, afferma Cristina Fiore, istruttrice, biologa nutrizionista e “mamma-walker”.

“La camminata con i bastoncini è un’attività che i bambini possono praticare dai 3 anni in poi, soprattutto sottoforma di gioco. È quindi una disciplina che può essere esercitata da tutta la famiglia e ha il vantaggio di essere economica. Infatti, oltre ai bastoncini, non richiede nessun’altra attrezzatura”, aggiunge Dellasega.

Un’estate con i bastoncini

Sono numerose in tutta Italia le iniziative in programma per l’estate, alcune aperte a tutta la famiglia. La città di Padova è in prima linea per diffondere la camminata con i bastoncini tra le donne. Due le iniziative attualmente in corso: “2 passi per le mamme”, dedicato alle donne in gravidanza, e “Nordic Walking Mammy&Baby”, ideato dalla referente del progetto Città Sane, Maria Grazia Pastore. Informazioni e calendario completo delle iniziative italiane sui siti Scuola Italiana Nordic Walking e Nordic Walking Time.

Articolo di Monica Gabrielli - Predazzo -  www.ioeilmiobambino.it

Questo articolo è già stato letto 2166 volte!

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi