Il Comune di Predazzo in aiuto agli apicoltori

Da il 5 dicembre 2014
ape

Questo articolo è già stato letto 78067 volte!

Estate piovosa con fioritura scarsa e tardiva hanno causato un danno agli apicoltori che devono salvare le api alimentandonole con lo sciroppo di fruttosio.

La giunta comunale di Predazzo per venire incontro e dare una mano concreta al settore degli apicoltori locali, ha deciso di acquistare 1400 chili di sciroppo di fruttosio ed altri prodotti per le api. Il materiale sarà distribuito ai 13 apicoltori locali in proporzione al numero delle arnie di ciascuno. La spesa per questa iniziativa è stata quantificata in 1.411 euro più l’Iva.

L´apicoltura in Trentino

In provincia di Trento il patrimonio apistico è curato in gran parte da hobbisti e semiprofessionisti, in aziende di piccole dimensioni, non specializzate e diffuse sul territorio: pochi sono i professionisti e coloro che praticano il nomadismo.

Situazione sanitaria

Dai dati epidemiologici, forniti dalla competente struttura veterinaria dell´Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari, risulta che l’infestazione da varroa è presente su tutto il territorio provinciale ormai  in modo endemico. L´esperienza acquisita dagli apicoltori nella lotta consente di tenere la parassitosi sotto controllo e garantire così non solo la sopravvivenza delle famiglie di api ma anche una loro soddisfacente produttività. Tuttavia, il conseguente indebolimento delle famiglie delle api ha determinato una recrudescenza di altre forme patologiche ed in particolare della peste americana.

 

ape Il Comune di Predazzo in aiuto agli apicoltori

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi