“Diamoci una mano”.. con l’accoglienza familiare

Da il 14 marzo 2018
accoglienza

Il progetto “Diamoci una mano” elaborato dalla cooperativa Progetto 92, su invito dei Servizi Sociali della Comunità Territoriale della Val di Fiemme, in collaborazione con l’associazione Gebi, è tra i vincitori del bando provinciale “Pari opportunità 2017” della Provincia di Trento.

Un progetto che mira ad andare incontro alle difficoltà di conciliazione creando una rete di sostegno, servizi e iniziative mirate. Punto centrale è la promozione dell’accoglienza familiare, un modo per aprire le porte di casa all’altro. Si tratta di un’attività volontaria di cura temporanea di un bambino o un ragazzo quando i suoi genitori non sono in grado di farlo autonomamente per motivi di lavoro, difficoltà personali o altro.

 A seconda della disponibilità e delle esigenze, con l’accoglienza si può sostenere la famiglia di origine nell’organizzazione della vita quotidiana, per esempio portando il bambino a scuola, ospitandolo a pranzo, aiutandolo nei compiti, offrendo un ambiente sereno e accogliente.  “Nelle nostre valli esiste già un impegno informale di questo tipo.

Sono tante le famiglie che si sostengono e aiutano le une le altre, con un reciproco scambio di favori e collaborazione. L’accoglienza familiare integra questa naturale propensione all’aiuto della comunità, offrendolo anche a chi non ha disposizione una rete di sostegno. Alcune situazione necessitano di un supporto più formale attraverso un progetto di aiuto concordato con i genitori del minore e i Servizi Sociali. Siamo certi che in valle ci siano disponibilità non ancora colte appieno che possono incontrare bisogni diversi di cura e accoglienza”, sottolinea Michelangelo Marchesi di Progetto 92.

Il Servizio Sociale di Fiemme e la cooperativa Progetto 92 puntano a raccogliere nominativi di chi è interessato a saperne di più ed eventualmente a iniziare un percorso di formazione. Chiunque può mettersi a disposizione: famiglie, singoli, lavoratori, pensionati, uomini e donne. Le segnalazioni di interesse possono essere comunicate al Servizio Sociale di Fiemme o alla referente della cooperativa Progetto 92 Rosella Comai (infofamiglie@progetto92.net).

Il progetto “Diamoci una mano” prevede numerose altre azioni nell’ambito delle pari opportunità, con una particolare attenzione a sostenere e valorizzare, direttamente e indirettamente la presenza della donna nella società e nel lavoro. Per esempio, l’attivazione del servizio di Pedibus in almeno un Comune della Valle o l’organizzazione di momenti di formazione e confronto per valorizzare il ruolo paterno. Si punta anche a valorizzare quanto già presente sul territorio, organizzando laboratori e iniziative a supporto della genitorialità e creando spazi di condivisione e incontro.

“Il progetto è stato elaborato all’interno delle iniziative del Distretto Famiglia di Fiemme. Lo abbiamo pensato in modo da dare continuità al lavoro svolto in questi anni a sostegno della famiglia, intesa come risorsa portante di una comunità.

Crediamo fortemente nel concetto di società educante e questo progetto, realizzato in collaborazione tra ente pubblico e associazioni del territorio, dimostra come insieme si possa riflettere e lavorare in modo costruttivo per favorire la formazione alla genitorialità e la conciliazione famiglia/lavoro”, conclude l’assessore competente Michele Malfer.

Monica Gabrielli

accoglienza Diamoci una mano.. con laccoglienza familiare

 

Questo articolo è già stato letto 92934 volte!

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi