Le tariffe dell’elisoccorso in montagna

Da il 21 agosto 2016
dolomiti-emergency-helycopters

Questo articolo è già stato letto 48587 volte!

«Quando un cittadino mette a rischio sia la propria incolumità che quella delle squadre di soccorso sanitario o tecnico, deve essere consapevole che, nel momento in cui queste situazioni non sfociano in ricoveri ospedalieri o non hanno necessità di accertamenti diagnostici, la compartecipazione alla spesa è dovuta»

Ogni anno numerosi incidenti e chiamate d’emergenza, anche immotivate. Troppo spesso c’entra l’imprudenza.

Se serve aiuto in montagna, per via di un incidente o perché si è feriti, o ancora nel caso in cui ci si sia persi, bisogna sperare di trovarse nelle regioni giuste dal punto di vista del portafoglio. Se no il costo rischia di essere davvero salato. Piccolo preambolo: il servizio di Soccorso Alpino, struttura del Club Alpino Italiano, ha il compito di intervenire nel caso di incidenti durante attività turistiche e speleologiche compiute appunto in montagna. Si contatta attraverso il 118 ed è parte del Servizio nazionale della Protezione Civile. Ma il suo tariffario corre a due velocità, ed è bene saperlo prima di tentare la propria impresa personale fra rocce, arrampicate ed escursioni.

Quelle quattro regioni “deluxe”

Il servizio di Soccorso Alpino è a carico della collettività delle varie regioni italiane, con piccola eccezione. In sintesi, nella maggior parte dei casi, se recuperano Mario Rossi da una vallata montana con una gamba infortunata, paghiamo tutti. A meno che non ci si trovi in Veneto, Trentino Alto Adige, Valle d’Aosta a cui si è aggiunta recentemente la Lombardia e potrebbe aggiungersi, prossimamente, il Piemonte. Qui la parola gratis, anche nel caso di chiamata immotivata, non esiste. Paga il diretto interessato ed è continuamente aggiornato il tariffario che informa sui costi dei vari interventi. Non proprio popolari, dato l’impiego di squadre di soccorso, appoggio radio e perfino elicotteri.

dolomiti emergency helycopters Le tariffe dellelisoccorso in montagna

Su un altro frangente, c’è chi come Reinhold Messner, a fronte delle vittime tra gli stessi membri del soccorso alpino in azioni di recupero in aree pericolose, ipotizza una “no intervention zone” per determinate aree di conclamato pericolo, a rischio valanga, in cui il Soccorso Alpino può esimersi dall’intervenire. Come a dire: “tu alpinista che hai scelto di scalare il Cervino in invernale consapevole dei rischi, non pretendere poi che in caso di guai ci siano altre persone che debbano rischiare a loro volta la propria vita per venirti a salvare”.

Nel mentre, occhio ai portafogli, questi sono i tariffari delle regioni più coinvolte nel Soccorso alpino, e perciò più costose. Molto costose.

elisoccorso a predazzo Le tariffe dellelisoccorso in montagna

VENETO

– ferito grave: € 25 al minuto fino ad un max di € 500

– ferito lieve: € 75 al minuto fino ad un max di € 7.500

– persona illesa: costo totale dell’intervento

TRENTINO ALTO ADIGE

– ferito grave: ticket di € 30

– ferito lieve: ticket di € 110

– persona illesa: ticket di € 750, elisoccorso: € 140 al minuto

VALLE D’AOSTA

– ferito grave o lieve: intervento gratis

– persona illesa: intervento immotivato costo elisoccorso € 115 al min e spese a carico fino a max € 3.500

LOMBARDIA

– soccorso di ferito non impegnativo (ambulanza con soccorritori certificati di cui un autista): € 56 l’ora

– soccorso di ferito mediamente impegnativo (ambulanza con infermiere e autista-soccorritori certificati): € 70 l’ora

– soccorso di ferito impegnativo (ambulanza con autista-soccorritore certificato, medico e infermiere): € 115 l’ora

anche in Piemonte si sta pensando di addossare un costo alla persona soccorsa.

Per chi volesse cautelarsi ed ammortizzare parzialmente o totalmente i costi di recupero a seconda dei casi, ricordiamo che l’iscrizione al CAI fornisce una polizza che copre i rischi derivanti dalle spese sostenute nell’opera di ricerca, salvataggio e/o recupero, sia tentato che compiuto, dei soci del C.A.I., feriti, morti, dispersi e comunque in pericolo di vita e sopportate direttamente dal socio con massimale fino a € 25.000,00 ed in caso di elisoccorso per il noleggio dell’elicottero con limite di risarcimento di € 40,00 al minuto.

norme soccorso alpino 727x1024 Le tariffe dellelisoccorso in montagna

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi